I vostri consigli / 2

(Ragazze! Mi sono accorta che nella vecchia pagina, visto che si erano superati i 200 commenti, dava problemi in visualizzazione. Allora riparto da zero! Ecco, aggiungete qui i vostri, sempre graditissimi commenti!)

E dunque, come nella vecchia pagina...

...avete letto un libro bellissimo e volete suggerirlo a me e alle ragazze che bazzicano il blog? 
...ne avete letto uno orribile e volete sconsigliarlo? 
...avete visto un film che vi ha terrorizzato e volete spingerci a guardarlo assicurandoci che "tanto non fa paura", avete ascoltato una canzone che potrebbe cambiare una giornata meh, avete scovato un video divertente su Youtube o un'immagine di bicipiti muscolos—ahem! volevo dire, avete qualcosa di imprescindibile da condividere?
Potete usare questa pagina, se vi va. Così possiamo raggruppare i consigli e sapere sempre dove trovare le soffiate migliori...

PS. Trovate la vecchia pagina, con tutti i suoi consigli, QUI. Ma non lasciate lì il commento perché poi non si riesce a vedere e non ho capito il motivo :'(

108 commenti:

  1. Woah... primo commento!

    Sono in Italia per qualche giorno e sono immersa in visite ai parenti, pasti troppo sostanziosi e tante, tante letture...

    Sono a pagina 26 di Biscotti e sospetti della Bertola e confesso che, per ora, mi sta piacendo assai. Vedremo come prosegue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se ti piace, poi! È uno di quelli che io, finora, non ho preso in considerazione di lei...

      Elimina
  2. Io sto cercando di finire tutti i romance a tema natalizio che ho accumulato prima della fine dell'anno. Il migliore fino a oggi è Marian's Christmas Wish di Carla Kelly.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letto mille milioni di anni fa. Ne serbo un buon ricordo anche perché è meno 'moderno' di tanti romance contemporanei. Lei è davvero giovanissima, per esempio; io, tuttavia, avrei evitato... quello lo ributta nell'ottica del contemporaneo.

      Elimina
  3. In che senso lo ributta nell'ottica del contemporaneo? In un contemporaneo due protagonisti cosi' non li troveresti e in un romance storico "moderno" nemmeno.
    In un romance storico a me non dà fastidio, era abbastanza comune all'epoca. Uno dei miei preferiti della Heyer è The Corinthian (tradotto Beau Wyndham o Un dono dal cielo) e c'è la stessa differenza d'età.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no non mi riferivo all'età.

      Non volevo fare spoiler... è 'l'intrigo' (lo definirò così) che, secondo me, restituiva un qualcosa di moderno al romanzo.

      Elimina
  4. E va bene che gli 'intrighi' sono presenti — che so? — in A quiet gentleman e in Regency buck della Heyer, ma lì erano gestiti un tantino meglio, seppure con uno spirito novecentesco (tutti siamo figli del nostro tempo.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendo con spirito da prima metà del Novecento.

      Elimina
  5. Consiglio L'amore bugiardo fino a metà libro (esatto, tanto che sembra che il finale
    o l'inizio siano stati scritti su commissione, e non hanno nulla a che vedere l'uno con l'altro)
    Insomma fino a metà è un libro geniale.
    Da metà in poi una palla pazzesca, una via di mezzo tra un legal
    trhriller e una di quelle storielle di donne pazze che fanno pazzie (oh)
    Lo devo ancora finire.
    Quando arrivo al finale vi aggiorno, sono troppo troppissimo arrabbiata...
    e avevo bisogno di esternare :-)))
    Ovviamente non ho visto il film, non guardo mai i film... male!
    Buon anno nuovo a tutte ^_^
    Skyla

    RispondiElimina
  6. A proposito, Nina, è diventato difficilissimo dimostrare di non essere
    un "robot". Mi si è aperta una finestrella minuscola su cui erano scritti
    dei minuscoli numeri, avevo in orrore che si fosse accesa la webcam
    e mi stesse riprendendo, ma poi ho realizzato che non ho la webcam!
    Ciaooo
    Skyla

    RispondiElimina
    Risposte

    1. >> A proposito, Nina, è diventato difficilissimo dimostrare di non essere un "robot"

      Mi dispiace moltissimo, ma non è colpa mia! Io ho tolto tutte le richieste di verifica, ma credo sia una nuova impostazione di blogger sulla quale non riesco a intervenire (ho visto che anche altri blog hanno questo problema) :(

      >> Consiglio L'amore bugiardo fino a metà libro

      Ahahah... io so già la storia quindi il colpo di scena su di me non avrebbe effetto xD
      Si basa su un ribaltamento... un ribaltamento decisamente improvviso...
      A molti è piaciuto, a me non attira... se e quando riesci a portarlo a termine... beh fai sapere se è un consiglio o uno sconsiglio xD

      Elimina
    2. Sì ti dirò, se lo finisco... ma sì che lo finisco...
      solo che l'inizio era davvero bello...
      sul blog pazienza, continuerò a mettere giù numerini
      stile ragioniere :-))
      Ciaoo
      Skyla

      Elimina
    3. E dopo l'amore bugiardo... la lettrice bugiarda.
      Non ho retto.
      Ho letto due righe per pagina fino alla fine.
      Quindi non l'ho finito, non sul serio
      E' decisamente uno sconsiglio.
      E basta.
      Sono tornata a Keroro :-)
      Skyla

      Elimina
    4. Ahahah... meglio rane che frane...
      (Keroro è la rana, vero?)

      Elimina
    5. Sì, fantastico!!
      Non delude mai... adesso che l'ho finito passo ad Assassination Classroom
      che nonostante il titolo è da spacarsi dalle risate!
      Buon week end!!
      Ah, sai che ieri il blog non mi chiedeva più i numerini?
      Non so cos'hai fatto ma funziona!! :-)
      Skyla

      Elimina
  7. Un'opinione sul film di una persona che conosco:

    "L'amore è bugiardo, ma l'inchiappettata è vera
    Quando venne il mio momento optai per il servizio civile e quindi evitai quell'esperienza non esaltante che era il servizio miliare. Dei racconti che mi ero sentito fare su quell'esperienza da parte di chi ci era passato la cosa che più mi lasciava depresso era la descrizione degli svariati atti di cosiddetto "nonnismo". Si trattava spesso di una serie di piccole e grandi angherie e prepotenze che venivano di solito inflitte alle reclute da parte dei commilitoni vicini al congedo. La logica di tutta la vicenda illuminava un aspetto abbastanza dark dell'animo umano: ogni "nonno" infliggeva qualche dose di sofferenza alla recluta perché quando lui era stato recluta aveva subito lo stesso da qualche altro nonno. Si trattava insomma di una interessante forma di "solidarietà al contrario" che è in singolare consonanza con questi tempi renziani e pentastellati e che si basava sul principio della condivisione del disagio. Se mi sono preso una fregatura, per certi versi mi sento riscattato nell'infliggere la stessa bastonata ad altri. L'egualitarismo della sofferenza.
    Dopo aver visto "L'amore bugiardo" penso che solo una forma di nonnismo del genere spieghi le recensioni benevole e a volte addirittura entusiaste espresse da persone solitamente perbene per una monnezza del genere. In pratica le cose funzionano così: attirato con qualche sotterfugio o tranello, il malcapitato spettatore che si è sorbettato "L'amore bugiardo", finita l'ordalia, si chiede "Perché a me?" e poi - mosso da istinti poco nobili - pensa che davvero mal comune mezzo gaudio e con parole piene di miele comincia a decantare quella cagata.
    Io non ho fatto il militare proprio per evitare questo genere di cose e vi dico: lasciate perdere "L'amore bugiardo" è una mesta cagata.
    Credetemi, vi voglio bene"

    Paola

    RispondiElimina
  8. Un vecchio film che è uscito anche in Italia, ma non so se si trova facilmente: Buffalo 66 di e con Vincent Gallo. A parte che è uno dei miei film preferiti EVER, non saprei come promuoverlo, sono più brava con le stroncature di solito.
    Un trailer: https://www.youtube.com/watch?v=h2chucjMg_4

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il trailer non l'ho guardato, sono al lavoro, ma tanto mi fido a scatola chiusa xD
      Personalmente non avrò difficoltà a recuperarlo... e ti farò sapere Paola, conto di guardarlo presto, intanto grazie mille per il consiglio :)

      Elimina
    2. Carissima Paola, trovare Buffalo 66 è difficilissimo!!! Ne ho trovata una versione dove non ho potuto sentire le parole della scena finale... ho solo visto la scena... ora sono in agonia :D
      Appena riesco a sentirlo per bene, ne parlo sul blog, per ora voglio solo dire: PAOLA SEI UN GENIO, questo film è un capolavoro, finisce diritto diritto nella mia top ten insieme a Fight Club e Full monty e La leggenda del re pescatore ecc ecc...
      Grazie, che scosse emotive ♥ ♥ ♥

      Elimina
    3. La scena finale quando lui compra la cioccolata calda? O quando rientra all'hotel?
      Ma l'hai visto in italiano o in inglese?
      Ho visto che su ebay c'è un DVD a 6,10 euro compresa spedizione, se ti interessa.
      Comunque sono contentissima che ti sia piaciuto. Pensa che io sono stata per anni una fangirl di Vincent Gallo, ma adesso l'ho perso un po' di vista.
      Ne riparliamo quando fai il post. Grazie!

      Paola

      Elimina

    4. Sì, comprerò il DVD sicuramente, Paola... è la prima cosa che ho pensato mentre guardavo questo film, che lo voglio vedere in modo perfetto, se possibile in lingua originale (con sottotitoli). Ma in prima battuta ho voluto guardarlo, in italiano, e mi ha colpito moltissimo. Purtroppo la versione che ho trovato si interrompeva in due punti, uno mentre erano a pranzo con i genitori, un altro alla fine, dopo...

      *** SPOILER ***
      *** SPOILER ***
      *** SPOILER ***

      ...la sparatoria. È stato un colpo quella scena ma io sapevo che, se me l'avevi consigliato, non. Poteva. Finire. Così. Così ho visto un'altra versione (senza audio) e non so cosa ha detto quando è uscito, quando ha parlato al telefono... quando è andato a prendere la cioccolata.
      Vincent Gallo ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥

      Elimina
    5. Se era un film francese finiva così, ma ovviamente l'avrei consigliato solo alla mia peggiore nemica. :p
      Ah, lui è così tenero alla fine, è un peccato se ti perdi il finale (c'è un pezzetto della telefonata alla fine del trailer che ti ho messo). E sicuramente in inglese è molto meglio, in italiano a volte il doppiaggio è più un riassunto che una traduzione.

      Paola

      Elimina

    6. >> è un peccato se ti perdi il finale

      No, non me lo perdo... lo trovo, lo compro, lo guarderò per bene non una ma trecento volte... per ora ho solo voluto dirti subito le mie impressioni, anzi, volevo già scrivertele mentre lo guardavo (ancora prima di finirlo) e dentro di me pensavo: GE.NIA.LE. Questo è GE.NIA.LE.

      Elimina
  9. Ma no, almeno leggitti una recensione prima!

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nu! A Paola la piena responsabilità! E se non mi piace... ihihihihi

      Elimina
  10. Spero che almeno non lo trovi una "boiata pazzesca". Per me è uno di quei film (o libri) del tipo "se non ti piace hai il diritto di avere torto". :p
    Ce ne sono altri che so che uno o li ama o li odia o che possono piacere solo a me per ragioni mie personali, ma questo è uno di quelli che se lo consiglio e non piace ci rimango pure male.
    Quindi stai pure attenta a come mi darai l'eventuale brutta notizia. :p

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, I'll be gentle xD
      Ma vedrai che lo amerò!
      (Sto pensando a cosa, per me, rientri in questo genere, cioè il genere "delusione pazzesca se mi dici che non ti è piaciuto"... credo, sì... sì, forse solo Lady Oscar rientra in questa categoria! Se uno mi dice che non gli è piaciuto mi abbacchio completamente. Però in genere io amo un sacco di cose che so già che non possono piacere alla maggioranza della gente, proprio per come sono pensate (film come Fight Club, ad esempio) e quindi di solito parto già sconfitta xD )

      Elimina
  11. Ma perché c'è pure qualcuno a cui non piace Lady Oscar???
    Vedo che hai messo 3 stelline e mezzo a Ballando con Clara, io anche 4 gliene metterei. Mi piace molto quando il presunto eroe della storia è un disgraziato quasi fino alla fine.
    Ma il Conte di Beaconswood in cui Freddie già faceva la sua brutta figura l'hai letto?
    Mi è piaciuto anche quello che viene dopo, Il vento del passato.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. >> Ma perché c'è pure qualcuno a cui non piace Lady Oscar???

      Spero di no! A me cmq mai nessuno ha avuto il coraggio di dirmi che non gli piaceva... xD

      >> Vedo che hai messo 3 stelline e mezzo a Ballando con Clara, io anche 4 gliene metterei

      Bel libro, sì! Ma tre stelline e mezzo è parecchio per me, e inoltre con la Balogh ho sempre il problema del suo stile, che mi coinvolge poco! Però due bei personaggi, lui e lei, entrambi umani e credibili <3 <3 <3
      No, il primo non l'ho letto, sapevo che faceva parte di una serie ma, come sopra, la Balogh la digerisco solo a piccole dosi... e dovendo scegliere... ho scelto questo che volevo leggere da tanto per la dolcezza della storia.

      Elimina
    2. secondo me è perché usa poco lo show don't tell la Balogh, per questo coinvolge poco. anche a me capita. io la apprezzo per lo stile semplice, quasi "pacato" direi, per il vocabolario impeccabile,le trame verosimili, i protagonisti plausibili per il loro tempo, dolcezza... però anche a me succede che sia difficilissimo essere davvero coinvolta emotivamente con lei e mi sono data questa spiegazione.
      a me è piaciuto molto Ballando con Clara, anche se si sente nel suo stile il periodo in cui l'ha scritto... adesso scrive molto meglio, mentre quello citato da Paola non mi è piaciuto... Dio a quella protagonista quante legnate avrei tirato!
      Paola, dovresti allora assolutamente leggere "The famous heroine" e "The plumed bonnet", te li stra-consiglio, oltre a Slightly Married e At last comes love.

      Comunque avevo aperto i commenti non per farmi gli affari vostri ma perché ho una richiesta atipica da parte mia: vorrei spoiler su Gone girl (l'amore bugiardo).
      Avevo deciso un sacco di tempo fa di non leggere il libro (le varie recensioni mi hanno fatto desistere) dicendomi che avrei soddisfatto la curiosità vedendo il film, ma ora so che non vedrò neanche il film. Non ho tempo, e se tirassi fuori una sera in questo periodo per il cinema, mi guarderei i Cavalieri dello Zodiaco, quindi...
      solo che nonostante le millemila recensioni che avevo letto non ho mica capito cosa cavolo succeda di tanto scioccante...
      Help.

      Manu

      Elimina

    3. >> secondo me è perché usa poco lo show don't tell la Balogh, per questo coinvolge poco

      Sì, anche secondo me... ad es, quando Freddie tradisce Clara, in fondo la Balogh si limita a dire: la tradiva con molte donne... non è che lo fa vedere... per questo ci fa arrabbiare meno. Lo senti meno, nella pancia. Ma è una cosa generale, questa di lei. Che racconta e fa vedere poco. Però io ho pianto sul finale e il libro, nel complesso, vale molto secondo me.

      Senza averlo letto né visto, ecco lo spoiler su Gone Girl!




      *** ATTENZIONE SPOILER SU GONE GIRL
      *** ATTENZIONE SPOILER SU GONE GIRL
      *** ATTENZIONE SPOILER SU GONE GIRL
      *** ATTENZIONE SPOILER SU GONE GIRL
      *** ATTENZIONE SPOILER SU GONE GIRL



      In pratica inizia con la scomparsa/omicidio di una moglie. Tutta la stampa e la tv e i social network (e in seguito la polizia) accusa il marito. Poi alla fine si viene a scoprire che la tipa era una pazza psicopatica e ha organizzato tutto lei per far incolpare il marito.
      Interessante l'analisi che ne dà il blog femminista Il ricciocorno schiattoso, qui: https://ilricciocornoschiattoso.wordpress.com/2015/01/04/gone-girl/. Non sono sempre d'accordo con il ricciocorno (i femminismi sono di mille tipi ragazze, più o meno libertari) ma nella sua analisi mi ha molto colpito il punto in cui fa notare che la tv e la stampa in genere (per non parlare dei social network) MAI, MAI E POI MAI, avrebbero attaccato il marito in modo così totale: infatti quando viene uccisa una donna, in genere si cercano attenuanti per l'uomo, più o meno dichiaratamente (e sui social, poi, basta leggere i commenti degli uomini... da accapponare la pelle, come quel tizio che aveva ucciso la ex, lo aveva scritto su FB, e aveva ricevuto una marea di "like").
      Insomma, massima libertà nel colpo di scena (la pazza che ha organizzato tutto), ma la parte riguardante l'opinione pubblica è, in effetti, piuttosto... sospetta. E sì, di certo fuorviante rispetto alla realtà della cosa.


      Elimina
    4. Manu, ma perché volevi prendere a legnate la protagonista di The Temporary Wife?
      Troppo spirito di sacrificio?

      Paola

      Elimina
    5. @Nina: grazie, sapevo che saresti stata subito pronta per uno spoiler! Devo dire che sono abbastanza delusa... ho letto certe recensioni che mi hanno fatto davvero pensare "wow, che cavolo succede?", e invece, come al solito, è qualcosa che ho già visto, già sentito. Forse a questo punto ho davvero letto troppi libri e visto troppi film, però non mi sembra un escamotage così originale e nuovo... mah.
      Ho letto il post, molto bello, e... veritiero. Sì, l'opinione pubblica è abbastanza agghiacciante, spesso mi rendo conto di quanto ancora siamo lontani da una vera parità "mentale", anche nelle menti delle donne e certe battute... non si possono sentire. Davvero, non si possono sentire, altro che ridere.

      @Paola: scusami, non mi riferivo a The temporary wife, che mi è piaciuto, anche se non è tra i miei preferiti, ma al Conte di Beaconswood. La protagonista Julia... mm, gggrrrhhh! Il fatto è che a me non piacciono le tipe "sbarazzine" della Balogh, per me le vengono molto meglio quelle remissive o quelle che escono dal loro "guscio" nel corso della storia, ma le sbarazzine come le fa lei mi fanno solo antipatia. Poi la Balogh vuole rimanere molto fedele al periodo storico, per cui per far vedere che una era un po' "ribelle" le fa salire sugli alberi e correre a rotta di collo col cavallo e le mette i capelli corti e stop, e insomma, dopo che ne hai letti cinque o sei ti rompi anche un po' le palle. è giusto per carità, però non va più in là di così, le battute sagaci le vengono a sbalzo... insomma per quella tipologia di personaggio un po' frizzante e sopra le righe preferisco altre autrici, magari meno "storiche", ma più simpatiche, tipo Quinn e MacLean.

      Manu

      Elimina
    6. Ecco, in The famous heroine c'è una protagonista "sbarazzina" e simpatica che mi è piaciuta un sacco, una delle poche. In generale, quel libro è il più divertente della Balogh, credo fosse davvero ispirata perché negli altri suoi lavori non mi ha mai fatto ridere/sorridere così.
      Te lo passerei subito all'istante, ma ce l'ho in carta quello... mi spiace! :(

      Manu

      Elimina

    7. >> grazie, sapevo che saresti stata subito pronta per uno spoiler!

      Ahahah, sono pessima, soprattutto se consideri che io non l'ho manco letto, il libro xD

      >> protagonista Julia... mm, gggrrrhhh!

      Idem, e pensa che io l'ho conosciuta solo in "Ballando con Clara". Ma che saputella stronzetta... mentre leggevo di lei che si immischiava nel matrimonio di Clara e Freddie pensavo: ma farti una vagonata di cazzi tuoi no, eh?

      Elimina
    8. ahah, ma io quando mi sono svegliata (svegliata, cioé nei vagheggiamenti notturni essendo in piedi dalle 2.45) con questa idea, ho pensato subito di venire qui a cercare una risposta in zero-due e in effetti...

      x Julia: ahaha, vedo che siamo d'accordo. non leggere il conte di Beaconswood allora! arrivi a fine libro con l'orticaria...

      Manu

      Elimina
  12. Non sono molti che la trovano dolce (io sì), a causa dei tradimenti di lui, ma a me di solito i protagonisti senza macchia interessano poco.
    Della Balogh in pratica ho letto solo questa trilogia, The Obedient Bride e The Temporary Wife (questo lo straconsiglio), ma a me il suo stile piace. Poi è una delle poche in cui le scene sessuali non sono messe a caso, ma sono funzionali all'evoluzione della storia.

    Paola

    RispondiElimina
  13. È vero per Julia, ma a me in genere le cosiddette "feisty heroines" non piacciono in nessun autore o allora ci deve veramente essere molto humour.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero Paola, "feisty heroines" sono difficilissime.
      Laddove ho trovato molto humor e mi piacevano, contemporaneamente pensavo "sì, bello, che ridere, ma 1815? mmh, anche no."
      però preferisco questo alle tizie feisty della Balogh.
      sai un altro bello della Balogh? un'estate da ricordare. è legato ai Bedwyn perché loro compaiono, è considerato un prequel. Kit e Lauren sono dolcissimi

      Manu

      Elimina
    2. Ce n'è pure un altro di prequel, ma sono necessari per leggere la serie Slightly?
      In genere mi scoccia non leggere le serie in ordine, infatti Il conte di Beaconswood l'ho letto solo perché volevo leggere di Freddie prima del suo libro e quello dopo perché volevo vedere come continuava la sua storia (anche se poi Il vento del passato aka Tempting Harriet mi è piaciuto di per sé).

      Paola

      Elimina
    3. Sì, ho presente l'altro ma è l'unico che non ho letto e non sono interessata a farlo (i protagonisti, comparsi in altri romanzi, mi stanno sulle palle). Viene prima di "Un'estate da ricordare".
      No, Paola, per me non sono affatto necessari.
      Ti consiglierei "un'estate da ricordare" perché è bello di per sé, non perché sia fondamentale. (se lo leggessi davvero prima della serie, potresti trovarti a capire al volo il terzo della Slightly, quello con protagonista Freya, ma non è che non capiresti cosa accade se non lo leggessi, la Balogh riassume tutto... è solo che le storie di Kit e Lauren e Freya sono molto collegate tra loro)
      Volendo anche ogni singolo libro della Slightly potresti leggerlo da solo, non sono come le saghe paranormal, dove davvero se non vai in ordine non capisci un tubo...
      è una scelta tua insomma.

      Manu

      Elimina
  14. Ok, ma ho visto che One Night of Love è comunque strettamente collegato a Un'estate da ricordare, quindi mi sento obbligata a leggerlo (sono una bestia, ma è il mio lato precisino).

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhahaha un tempo ero così anche io... ora non più. :)

      Manu

      Elimina
  15. Nina, vedo che hai provato Dostoevskij. Io ho letto solo Le notti bianche, bello, ma triste e con il vantaggio di essere breve.
    Mia sorella che ne ha letti molti, consiglia L'idiota e Delitto e castigo, ovviamente.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Non era la prima volta: "Delitto e castigo" è uno dei miei romanzi preferiti, ok non fra i primi dieci, ma tra i primi trenta di sicuro. Bellissimo e pieno di frasi splendide - è un po' che non lo riprendo in mano, anzi, ora che mi ci fai pensare. Credo proverò, in futuro, "I fratelli Karamazov"; ma se tua sorella consiglia "L'idiota" potrei anche orientarmi su quello :D
      "Il Giocatore" non mi ha proprio preso, complice un assurdo tempo in passato prossimo. "Ho fatto", "Ho detto"... non so se più avanti cambiava, ma in italiano NON SI PUO' scrivere in passato prossimo, è il massimo del fastidio, della ripetizione e della cacofonia :(

      Elimina
  16. Segnalo alle fan della SEP l'uscita oggi di Odio quindi amo (aka Ain't She Sweet?). Io l'avevo letto in originale tempo fa e mi era piaciuto (con alcune riserve).

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. L'avevo letto anche io, carino ma non eccezionale.

      ***
      SPOILER
      ***
      SPOILER
      ***
      SPOILER
      ***

      La sorellastra mi era rimasta antipatica, molto, la festa in cui le buttano il vino addosso terrorizzante e crudele, e il finale (il distacco per scrivere il libro) insensato e irritante.

      Elimina
    2. SPOILER






      In effetti la sorellastra è una lagnosa insopportabile e pure tutto il branco infantile delle ex amiche, ma mi piaceva come SEP è riuscita a rendere comunque gradevole alla fine un personaggio come Sugar Beth che partiva con un'immagine molto negativa.

      Paola

      Elimina
  17. Rakes and Radishes di Susanna Ives, in italiano tradotto con il titolo Il segreto di un lord (io il libro l'ho finito e ancora non lo so il segreto, quindi se lo leggete in traduzione non vi garantisco niente, ma in originale mi è piaciuto molto).
    All'inizio sembra una storia leggera (come da titolo inglese), ma poi diventa molto cupo, i protagonisti si fanno molto male a vicenda e io ho fatto le ore minuscole per finirlo perché non li potevo abbandonare alla loro infelicità.
    Una recensione nella seconda metà di questo post:
    http://www.likesbooks.com/blog/?p=15575

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Molto, molto interessante Paola, come sempre i tuoi consigli. E sogno o son desta? Un tuo consiglio che si trova anche in ITALIANO? Allora è vero che mi vuoi bene ♥
      Lo segno. Ora ho tre libri sul comodino (trilogia This Man) e poi volevo tornare alla Ferrante de "L'amore molesto". Vediamo se riesco a infilarci questo nel mezzo... mi incuriosisce moltissimo (e per questo la recensione non l'ho letta; come tutti i libri sui quali ho alte aspettative, non voglio spoiler... voglio godermi la sofferenza fino in fondo xD ).

      Elimina
    2. Appena l'ho finito sono andata a verificare se esisteva in italiano, perché volevo consigliartelo! :p
      Ma almeno leggi di che parla, anche se il sommario è abbastanza fuorviante
      http://www.goodreads.com/book/show/18041598-i-segreti-di-un-lord

      Paola

      Elimina
    3. L'ho letto Paola! La prima parte mi è piaciuta (e mi ha fatto arrabbiare) moltissimo, nella seconda ho sentito una certa fretta, alcuni passaggi non chiari, forse dipende dalla traduzione :(
      Nel complesso carino, poteva però essere eccezionale e, secondo me, in lingua originale lo è.
      Grazie Paola! Hai altro da consigliarmi? Sono in periodo historical... se sì, grazie :) :*

      Elimina
    4. Se mi dici quali passaggi, magari ti posso spiegare, non so se in italiano, come al solito, hanno tagliuzzato qua e là.
      Se ti interessa per i tuoi futuri libri, sul sito dell'autrice c'è una pagina piena di link per ricerche storiche http://susannaives.com/wordpress/research-links/
      Di storico, tradotto in italiano, uno simile è Scandali e altri rimedi di Alyssa Everett (anche gli altri suoi mi sono piaciuti, I silenzi del marchese e Un marchese sotto accusa), La prigioniera di Victoria Lynne (genere leggero), La contessa segreta di Eva Ibbotson (spacciato per YA, ma l'autrice non era d'accordo).
      Di contemporaneo, visto che stai leggendo cose più erotiche, ti consiglierei un racconto di Charlotte Stein, Guardami..., molto sofferto, ma l'autrice ha uno stile che mi piace molto.

      Paola

      Elimina
    5. Grazie mille per tutti questi consigli Paola!!! Sono contenta <3
      Ti farò sapere come vanno le letture...

      Per I segreti di un lord, è più una sensazione, alcuni passaggi risolti in una frase, come se avessero "stretto" :/

      Elimina
  18. Dalla colonnina a dx vedo che stai leggendo un sacco e sei riuscita a terminare una trilogia. Ora, tu che rapporto hai con le serie? Ho vito che la This man trilogy l'hai letta tutta in una volta. Se hai a disposizione tutti i libri, riesci sempre a leggerli uno dietro l'altro o hai bisogno di prendere delle pause.

    Chiedo perché io ho spesso bisogno di prendermi delle pause anche se i libri mi stanno piacendo...

    RispondiElimina
    Risposte

    1. >> Ora, tu che rapporto hai con le serie?

      Se sono intese come un unico libro (e non solo come gli stessi protagonisti che riappaiono, tipo detective nei gialli per dire, oppure se i protagonisti magari sono i fratelli o gli amici come nelle serie della Balogh o altre) li leggo tutti in fila, altrimenti vedo come butta. Se non leggo tutti in fila le serie alla This Man, intese come unico libro diviso in tre (come per la Reisz, in "Peccato originale", dove mi sono fermata al primo) è altamente probabile che non la riprenda più in mano :)

      >> Chiedo perché io ho spesso bisogno di prendermi delle pause anche se i libri mi stanno piacendo...

      No io no, mi ci tuffo proprio, anche se, come nel caso della This Man, alla fine ero piuttosto stufa (ma la colpa è del volume finale, secondo me inferiore agli altri).

      >> Dalla colonnina a dx vedo che stai leggendo un sacco

      Ahahah, significa che cazzeggio... stavo pensando infatti che in questo non sono cambiata, perché leggere, per me, è sempre un piacere "rubato" (in casa mia fin da piccola mi sequestravano i libri perché leggevo sempre e in ogni dove xD )

      Elimina
  19. Nina, di Charming devil puoi parlare (scrivere?)

    E, poi, non è che stai considerando di leggere la trilogia della Bilotti? Sai, La colpa, L'oltraggio e, presto, Il perdono?

    Sono intrigata da talmente tanti titoli ultimamente...

    RispondiElimina
    Risposte

    1. >> Nina, di Charming devil puoi parlare (scrivere?)

      Sì, non è la lettura top-secret che dicevo xD
      Sono ancora a metà di CD ^^ Premesso che non è autoconclusivo, mi sta piacendo moltissimo. Ecco la trama:

      «Emily, io sono solo un host. Non posso risolvere nessuno dei tuoi problemi. Però posso lenire la tua solitudine, farti sentire meno dolore, almeno per un’ora. Ti basta chiederlo.»

      Emily aveva bisogno di soldi, e in fretta. Per questo, in un attimo di disperazione, ha deciso di vendersi a uno sconosciuto per qualche ora. La ferita nel suo orgoglio inizia a bruciare, e la coscienza non accenna a darle pace. Alla ricerca di un rifugio, varca la soglia del Charming Devil, un locale fuori dal comune, gestito da un eccentrico e sadico proprietario.
      A prima vista, si direbbe solo un bar un po’ troppo lussuoso, ma in realtà, il Charming Devil è un Host Club: un luogo in cui degli uomini bellissimi vendono la propria compagnia a prezzi esorbitanti.
      Castiel è un host, e lo fa ogni giorno, con orgoglio e presunzione. Per lui, è semplicemente normale offrirsi a chiunque possa permettersi di comprarlo. Emily, insicura e sola, diventa presto il suo passatempo preferito, e finisce trascinata in una relazione fatta di sesso, ossessione e dipendenza.
      Di fronte a una realtà tanto distorta, nuovi dubbi si insinuano nella sua mente. È davvero così sbagliato vendersi in cambio di denaro?

      Forse è una storia d’amore, forse è solo una storia di attrazione fisica.
      Non si assomigliano, ma nessuno dei due può fare a meno dell’altro.
      Lui è la notte, lei è la sua luna. Soltanto sua.


      Mia opinione: adoro la fragile protagonista femminile, mi immedesimo pienamente in lei. Non ho ancora inquadrato alla perfezione il protagonista maschile (Castiel) perché le informazioni su di lui (e sul suo passato) sono parche al momento...
      Il libro mi sta coccolando con una strana dolcezza mista a una struggente amarezza. È catalogato come erotico ma, al 50%, nessuno si è ancora dato un bacio, quindi a te che non ispira il genere potresti provare. È di un'autrice self, che non conoscevo quando ho preso il libro, ieri poi ci siamo "presentate" sulla piazza virtuale di FB.
      Il libro mi strappa anche delle risate, oserei dire risate intelligenti, soprattutto quando parla Castiel.

      «Bianca, non dire così. Io amo le donne,» ribatté Castiel sporgendosi verso la cliente. «Sono il trionfo dei luoghi comuni, non mi deludono mai.»

      Spero di averti incuriosito e di avere incuriosito eventuali fanciulle passanti di qua. Questo è il link su Amazon:
      http://www.amazon.it/Charming-Devil-I-M-Another-ebook/dp/B00NMQFHHA

      >> E, poi, non è che stai considerando di leggere la trilogia della Bilotti? Sai, La colpa, L'oltraggio e, presto, Il perdono?

      In verità no :(
      Ho sentito parlare benissimo di questa autrice e dei suoi libri, quindi è proprio una cosa mia. Mi respinge il "triangolo" del libro... mi respinge il fatto che lei si innamora del fidanzato di un'amica... mi irrita a priori. Inoltre, a essere sincera, avevo letto un'intervista dell'autrice che... non so...

      Elimina
    2. Eh, ero andata a dare un'occhiata su Amazon, dove sono stata scoraggiata dal titolo di una recensione: Primo episodio molto promettente... Ma come primo? Che due tomelle! Sembra che in questo periodo tutti i titoli che mi intrigano siano parte di serie.

      Elimina
    3. Finito. Piaciuto. Mi è sembrato di leggere la versione in prosa e senza fumetti di un manga, sotto diversi aspetti.

      Elimina
    4. Charming Devil? L'hai letto? E... di già? Ma sei un fulmine! A me è piaciuto, ma devo dire mi è piaciuta più la prima parte della seconda... il momento di tensione prima delle "consumazioni" è quello che mi colpisce e fa soffrire di più :)

      Elimina
    5. L'ho preso ieri l'altro, dopo essere stata qui. Ho fatto le ore piccole tra il 18 e il 19, visto che l'ho preso in formato e-book e l'ho letto sul computer... La verità è che dopo il polpettone, che mi ha decisamente rallentata, il mio ritmo di lettura ha riacquistato un certo brio.

      Per fortuna il finale, per quanto apero, è sopportabile anche per chi non vuole impelagarsi in una serie.

      Mah, secondo me anche l'intreccio è un po 'mangoso', quindi le differenze di ritmo e di evoluzioni dei personaggi tra prima e seconda parte non mi hanno disturbata.

      Mentre lo leggevo, mi sono venuti in mente parecchie volte i manga Fruits Basket e Paradise Kiss.

      Elimina
    6. Non avevo notato le similitudini mangose... in effetti non leggo praticamente mai manga, sono molto ignorante in materia :)
      Credevo che ti saresti sentita legata alla fragile protagonista Ludo! Io, soprattutto inizialmente, mi ci sono immedesimata molto.

      Elimina
    7. La protagonista femminile è molto interessante (e un po' mangosa, a dirla tutta.) Il fatto è che a me sembrata fragile, ma non debole, tipo morbida fuori e forte dentro? Qualcosa del genere.

      Elimina
  20. We have a date:

    http://www.amazon.com/Carry-Rainbow-Rowell/dp/1250049555/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=1427570417&sr=1-2&keywords=rainbow+rowell

    Forse ne avevamo già scritto, ma tant'è. Repetita iuvant and all that.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sei ottobre! Chissà se lo tradurranno in italiano? *spera spera spera*
      Intanto grazie mille Ludo :*

      Elimina
    2. Mi sembra improbabile se prima non traducono Fangirl.

      Paola

      Elimina
  21. Uno YA molto carino, The Unlikely Romance of Kate Bjorkman (Voglio scrivere una storia d'amore) di Louise Plummer. Le lettrici di romance apprezzeranno come si prende gioco di certi clichés del genere, ma con una storia che rimane tenera e abbastanza credibile.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, come sempre i tuoi consigli vanno in pole position. Ti farò sapere :*

      Elimina
  22. http://www.anobii.com/books/Daytripper/9788467497892/01114f726f5553ab09

    Daytripper dei fratelli Fábio Moon e Gabriel Bá: bello, bello!

    Forse il tema della vita, raccontato attraverso la morte può sembrare citofonato, e la storia fa un po' l'eco a sliding doors & c. per via dei vari What if? ma ti assicuro che è tanto semplice e immediato quanto toccante.

    RispondiElimina
  23. The Secret Swan (Ricamo d'amore) di Shana Abé. Triste e malinconico (ma con lieto fine ovviamente) e scritto molto bene.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola! Sono davvero in crisi di astinenza di lettura, ho bisogno di "roba buona" XD

      Elimina
  24. Io consiglio tutta la produzione letteraria di Antonio Tabucchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di Tabucchi ho letto solo Sostiene Pereira e, in effetti, mi piacque moltissimo... dovrei riprovarlo :)

      Elimina
  25. Aristotele e Dante Scoprono i Segreti dell'Universo di Benjamin Alire Saenz. Lo amerai alla follia. Ma proprio tanto tanto. Sarei pronta a scommetterci uno stipendio (ma poi non lo faccio o chi lo paga il mutuo?).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo voglio! Deve essere mio! Sarà mio!!! Silvia grazie... questa sera mi attivo. Mi fido al 1000% dei tuoi consigli, non a caso tu sei la fanciulla che mi ha consigliato "La storia fantastica" :)
      Ora sono così abbattuta dalla mancanza di libri che mi attirano che sto rileggendo Emma... Dio adoro zia Jane... non ne fa azzeccare una a Emma... quando dice a Harriet "fidati del mio acume" riguardo il reverendo Elton... ahahhahaah perfida Jane Austen, un'ironia fantastica... io l'adoro, semplicemente, non ha l'eguale.

      Elimina
    2. Silvia, su Amazon non c'è, c'è solo in inglese? Perché mi fanno questo? :'(

      Elimina
  26. C'è c'è! Eccolo: http://www.amazon.it/Aristotele-scoprono-segreti-delluniverso-espansione/dp/8820136899/ref=sr_1_1_twi_1_fle?ie=UTF8&qid=1438153466&sr=8-1&keywords=aristotele+e+dante+scoprono+i+segreti+dell%27universo

    La sfiga, per un verso, è che uscito come lettura scolastica e quindi in molti se lo perderanno senza dubbio. La fortuna invece è che è tradotto benissimo. Ma il passaparola fa miracoli, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma comeeeee??? L'avevo anche cercato a lungo ahahaha... sono tonta forte XD
      Messo nel carrello, stasera verifico i soldini della postepay e... ti farò sapere! Intanto grazie mille SIlvia! Ti adoro!

      Elimina
    2. x°°D nemmeno la copertina ci hanno messo! Cattivi!
      E' un libro molto intimista, viene descritto bene sul retro di copertina "di solito i romanzi parlano di protagonisti "normali" che vivono avventure straordinarie. Questo è un romanzo al contrario." Una storia semplice ma che a livello emotivo c'è tutta. Ari e Dante non si possono non amare, soprattutto Ari con il suo mondo pieno di domande senza risposte. Uno dei migliori young adult degli ultimi tempi. Anzi, forse di sempre.

      Elimina
    3. >> x°°D nemmeno la copertina ci hanno messo! Cattivi!

      Ma infatti mi sa che è per quello che non l'avevo trovato!

      >> Uno dei migliori young adult degli ultimi tempi. Anzi, forse di sempre

      Silvia, tu ti rendi conto di quanto sei perfida dicendomi così, tu realizzi quanto soffrirò nell'attesa che Amazon me lo consegni???? XD Nuuuuuuuuuuuuuuuuuu lo voglio ORA! Perché non c'è l'ebook, perché mi fanno soffrire così aspettando? Crudeli XD

      Elimina
    4. Ahhh, che responsabilità xD
      Cmq è strano che non ci sia l'ebook... magari uscirà, puoi sempre aspettare, anche se mi pare di averti caricata come una molla! Giuro che se non ti piace sparisco dal web x°°D

      Elimina
    5. Ahhahah... no ma mi piacere leggerlo su carta, solo che se era in ebook l'avrei avuto mio questa sera stessa :/

      Elimina
    6. Eccomi ♥ ♥ ♥
      Sei poi riuscita a iniziarlo?

      Elimina

    7. Certo che sì XD
      Sai una cosa? Neanche a farlo apposta in questi giorni pensavo: mi servirebbe uno di quei libri dove tutto è scoperta, dove tutto è nuovo. Uno di quei libri di crescita, che di solito sono indicati per i ragazzini dai 12 in su... e insomma... tracchete, perfetto! :)
      Ieri non sono riuscita ad andare avanti causa serata VecchiFilm&ComaEtilico, e visto che sono arrivata al punto in cui...

      *** ATTENZIONE SPOILER

      ...Ari si risveglia all'ospedale, non ti dico che curiosità scoprire cosa è successo. Dante dov'è? (Non dirmi niente!!! ahahaha).
      L'inizio del libro non mi aveva colpito subito, i primi capitoli sono scorrevoli ma non entravo troppo in empatia con Ari. Ora sono davvero intrigata, da lui e Dante... e dal mistero del fratello in prigione! Perché una così bella famiglia lo ha "cancellato"? Che ha fatto di così imperdonabile? (Non mi anticipare nulla! XD XD XD )
      Grazie, avevo proprio bisogno di un libro così. TI farò sapere come prosegue la lettura!
      PS. Poi cercherò i fumetti da te suggeritomi! Io avevo tentato con un fumetto da edicola, dal titolo "L'innocente", ma non era niente di che :/

      Elimina
    8. ** SPOILER ***

      Sì sì, è un libro che alla fine ci sta che venga consigliato come lettura scolastica, fa del bene, e il disagio di Ari per me è molto comune e tanto percepibile nel libro.
      La cosa che si poteva evitare era questa famiglia da mulino bianco, che poi col fratello in carcere non fa proprio mulino bianco me ne rendo conto xD ma l'ho percepita così, che ci posso fare. Magari è un libro nato per far del bene ai giovani, ma andrebbe consigliato anche a qualche genitore ^^

      Elimina
    9. *** SPOILER

      >> La cosa che si poteva evitare era questa famiglia da mulino bianco

      Vero, è il motivo per cui non riuscivo inizialmente a entrare in empatia con Ari. Insomma, perché sei così depresso? Io a 15 anni vivevo in una situazione più tragica della suaa, eppure ero la metà depressa... anzi, ero pure felice di tanto in tanto. Il fatto è che non mi piace troppo chi si butta giù in modo così eclatante, chi si piange troppo addosso. Però poi ho capito il suo straniamento verso il mondo, cosa lo spinge a stare sulle sue. Tipo quando dice, non voglio che mi conosci meglio altrimenti non mi vorrai più bene ♥
      Lì è adorabile :)

      Elimina
    10. Sìììì. ci sono delle frasi troppo tenere,
      alla fine lui ha tanti motivi per sentirsi a disagio e poi a 16 anni tutto ti sembra insormontabile e catastrofico.
      Ma il tutto si riduce all'ultima riga del libro... vedrai ♥

      Elimina
  27. Amori non molto corrisposti (tradotto precedentemente Per guarire un cuore infranto) di Barbara Pym. Nonostante i titoli non è un romance. La consiglio con riserve, perché molti la trovano noiosa.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Scusa il ritardo!
      Sono sicura di aver letto qualcosa di lei, ma non ricordo cosa! Sgrumble! Mi segno il titolo, ma ora mi è tornata la voglia di romance e pensavo a quel consiglio che hai dato tempo fa, Il cacciatore di dote... Ti farò sapere, se lo leggo poi ne parliamo insieme?

      Elimina
  28. Jane e Prudence o Donne eccellenti?

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ho guardato in libreria e credo di essermi confusa con Joanna Trollope! Niente della Pym che ricordi. Beh! Forse è ora di colmare questa lacuna :)

      Elimina
  29. Leggiti l'estratto e vedi se ti ispira. Non credere a chi la spaccia come una Jane Austen del novecento, perché rimarresti delusa.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E adesso che mi hai detto che qualcuno la considera come Jane Austen, le mie aspettative sono al massimo... proprio quello che non volevi lasciando il tuo messaggio ahahah ;)

      Elimina
  30. C'è un po' di Austen, ma non il lato romantico (purtroppo per la maggioranza delle Janeites).

    Paola

    RispondiElimina
  31. Allora ti è piaciuto Il cacciatore di dote? C'è anche un seguito con la "cattiva" Gemma, Il cacciatore di nuvole. Mi è piaciuto, ma un po' meno del primo.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piaciuto moltissimo, grazie Paola per il consiglio! L'ho cominciato e finito ieri sera :)
      Infatti ti volevo chiedere se della stessa autrice ce ne fossero altri carini. Devo dire che Gemma non mi ha fatto impazzire, ma me lo segno, mi piace come scrive l'Albanese.

      Elimina
  32. Ho letto solo questi due e devo dire che quando ho visto che la protagonista del Cacciatore di nuvole era Gemma non pensavo che potesse "redimerla" e invece ci è riuscita. E Baccio/Massimiliano è un protagonista poco comune.

    Paola

    RispondiElimina
  33. Ciao a tutti/e!
    sono inciampata in Jade West con il suo Dirty Bad Wrong e lo consiglio di brutto! è il primo di una serie, stesso ambiente ma personaggi diversi. autoconclusivo. (esclusivamente in lingua inglese) +18 e non per timidoni!

    http://www.goodreads.com/book/show/23717004-dirty-bad-wrong

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante! Solo in inglese, ho visto. Beh, lo segno per quando avrò voglia di leggere in lingua! Grazie Martina!

      Elimina
  34. Cara Nina, stai ancora scrivendo il nuovo libro?
    L'hai letto Tentare di non amarti di Amabile Giusti? A me è piaciuto molto e ci ho pure ritrovato un po' del tuo Chris in Marcus.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola!
      A dire il vero sto facendo altro, e sono così impegnata da non aver tempo neppure di respirare. Anche le nuove letture dovranno aspettare :(
      Grazie però del tuo consiglio. Di Amabile Giusti ho letto "Trent'anni e li dimostro", e purtroppo questo libro non mi è piaciuto al punto che ho deciso di non leggere mai più nulla di suo. Però sono felice che questo suo libro ti sia piaciuto, anche perché lei ha un vero dono nello scrivere, e una penna come la sua, con una tale maestria di linguaggio, non è facile da trovare.

      Elimina
  35. Ciao,
    Spero di essermi aggiunta ai lettori del blog :)
    È possibile contattarti in privato?
    Grazie!
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina! Certo, contattami pure quando vuoi. La mia e-mail è ninapennacchi@katamail.com
      :*

      Elimina