giovedì 13 novembre 2014

Letture Intelligenti®


Odio parlare di letture intelligenti. Ma non intelligenti nel senso di intelligenti (dal dizionario della lingua italiana di Treccani.it: "Fatto o detto con intelligenza, in cui è adoperata l’intelligenza, o che rivela intelligenza"), ma intelligenti nel sento di Intelligenti® (dal dizionario di OggiSnob.it: "Fatto o detto con intelligenza, ma anche no, basta che lo faccia o dica una persona approvata da Veri Intellettuali®). (Ma non intellettuali nel senso di intellettuali, ma nel senso di—ok, avete capito il punto.)

Quindi odio parlare di queste letture perché mi sembra di fare l'imbucata a un matrimonio. Voi capite, sono roba per quelli che "se non ci siamo noi crolla la cultura o perlomeno piove o se non piove in ogni caso sbatti il mignolo del piede contro il letto quando ti alzi di notte" (e valli a smentire, poi).

Io invece non sono Intelligente®. Non sono neanche Stupida®, in verità. Navigo nella terribile landa a metà tra i due universi, per cui mi sento sempre fuori posto.

Però oggi mi tocca parlare di una Lettura Intelligente® perché, se avete dato un'occhiata alla barra laterale del blog (mi dispiace, O tu che navighi con smartphone e non la vedi – l'essere strafigo ha i suoi costi sociali) dicevo, se avete dato un'occhiata alla barra laterale del blog avrete visto che ho letto tutti i... ehm, fumetti? Posso chiamarli così? Perché io non lo so. Comunque, i fumetti di questo autore, Zerocalcare.

Zerocalcare. Amato dagli Intellettuali® e,
ahimè, adesso anche da me

Senz'altro avrete sentito parlare di lui. Io tanto, ed è da un po' che gironzolo intorno al suo blog, che non aggiorna più spesso ma è lo stesso perché tanto io non lo conoscevo e quindi ho un sacco di strisce arretrate da leggere.

Il fatto è che mi piace molto questo autore, e credo francamente che potrebbe piacere anche a voi. Mi piace perché mi ritrovo nei suoi riferimenti culturali, nelle sue citazioni di cartoni animati e telefilm anni '90, nelle sue battute, e nelle piccole e inevitabili meschinità del suo alter ego cartaceo, meschinità che sono così umane.

Il fatto è anche che non so come fare a convincervi a leggerlo.

Pagandovi un viaggio alle Hawaii?
Facendovi un bonifico da un milione di euro?
Linkandovi alcune sue strisce per farvi capire che razza di genio è?

Ok, dopo attenta riflessione ho scelto l'ultima opzione. Dunque, eccovi due tra le vignette del suo blog. Ce ne sono una più bella dell’altra, quindi diciamo che ho preso le prime due che mi sono capitate perché davvero, son tutte belle. La prima che vi consiglio è l’ultimo post apparso in ordine di tempo, Il prendere impegni lontano nel tempo. Poi c’è questa, che personalmente adoro, dal titolo I litigi su internet: io credo possa già essere definita come un classico dei nostri tempi, perché ammettiamolo, ci siamo passate tutte prima o poi a litigare su internet (btw, questa striscia rivela la soluzione definitiva al problema).

Come dicevo, per me son tutti belli i suoi post sul blog, ma i suoi libri sono ancora più belli. Perché la storie sono più lunghe, elaborate, fanno ridere e commuovere nell'arco di numerose pagine.

Io ho letto quattro dei suoi cinque libri. Il primo, bellissimo, è "La profezia dell'armadillo". L'ho preso su carta, a colori, al modico prezzo (modico per Zuckerberg, voglio dire - ah, la relatività!) di euri 13,60. Li vale, comunque. Ho riso e (quasi) pianto per tutto il tempo.


Ma il mio preferito è il secondo che ho letto, "Un polpo alla gola". Cioè, voi preferirete "La profezia dell'armadillo", ma io sono in mood tardoadolescenziale-ritorno all'infanzia, e quindi la storie di bullismo/crescita/maturazione  mi coccolano l'anima. Ho preso "Un polpo alla gola" in versione kindle, dopo aver fatto una prova con l'estratto. Si vede un po' piccolo (il kindle in verità permette di ingrandire le pagine dei fumetti ma è un po' lento in questa funzionalità – o perlomeno è lento per me, che quando leggo entro in modalità missile e non posso fermarmi neppure un attimo) ma per me è più che accettabile. Per vari motivi. Primo, puoi averlo sempre con te, e sbirciarlo anche dallo smartphone se vuoi, con le app per kindle; e secondo, costa 5,76 euri.
5,76.


Un bel risparmio, uh?

Poi ho letto il suo ultimo, uscito un mesetto fa, "Dimentica il mio nome" e, in crisi d’astinenza, ho comprato anche "Ogni maledetto lunedì su due", un'antologia delle strisce del blog (quindi disponibili gratis on line), ma che io ho comprato perché DOVEVO AVERLO SEMPRE CON ME. 

Ok, avete capito. Ormai sono entrata in versione fangirl. Comunque merita davvero, questo autore. Provatelo e poi fatemi sapere.


33 commenti:

  1. Ah, l'eterna lotta tra intell-ettuali e intell-igenti...

    Confessione: io non ho mai letto Zerocalcare e speravo in un volo per Honolulu, mannaggia. Pazienza, adesso, in ogni caso, andrò a dare un'occhiata alle strisce che hai linkato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, ma no, cos'è la prosaicità di un viaggio a Honolulu contro delle vignette che ti insegnano a litigare su internet? Cioè, vuoi mettere ;)
      Spero che ti piacciano le sue vignette Ludo! Io lo adoro. ♥♥♥
      (I cuoricini sopra sono il motivo per cui io non sarò mai Intelligente®, temo :D )

      Elimina
  2. Io leggo il blog. Una delle mie preferite è I vecchi che usano il PC, ma io ne conosco di giovani uguali uguali, purtroppo http://www.zerocalcare.it/2013/02/18/i-vecchi-che-usano-il-pc/

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Una fanciulla che mi capisce, sìììììì :D
      Sono troppo contenta. Bellissima la striscia che hai linkato, tra l'altro, l'avevo letta non so se sul blog o sull'e-book.
      Se per caso leggerai i suoi libri, fammi sapere che ne pensi. Io li ho adorati perché, più delle strisce sul blog, hanno quell'asprigno in sottofondo, dietro la risata, che sia amo sia mi dà il groppo alla gola.

      Elimina
    2. Ecco, al tg lui parlava proprio della striscia sui vecchi che usano il pc e poi del suo ultimo libro che è un po' la storia della sua famiglia, in particolare della nonna passando attraverso vari momenti storici. Oh, ammetto che sono curiosa!

      Elimina
    3. Però parti dal primo, se posso darti un consiglio! Secondo me è il modo migliore per cominciare questo autore.

      Elimina
  3. Confidavo nella seconda opzione per convincermi, ma vabbuò, pazienza.
    A dire il vero sono bastate poche righe, anche perché Zerocalcare lo "conosco", era al Lucca Comics, pochi giorni fa firmava autografi alla Feltrinelli di Bologna, e ieri stava pure al TG. Quindi - visto che mangio fumetti e leggo graphic novel - mi sono chiesta perché noni sono mai interessata alle sue opere. Ma adesso giuro, rimedierò!

    P.s. proprio oggi ho divorato Sin Titulo, un noir a fumetti di cui parlerò a breve sul blog. Forse offrirò davvero qualche lauto compenso a chi vorrà leggerlo, perché ho urgente bisogno di un confronto!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. >> ieri stava pure al TG

      Noooooooooooooooooo quale TG????
      Perché io non l'ho visto?????? Il fatto che io non guardi mai i tg ma legga le notizie online non conta! Che tu l'abbia visto e io no NON È GIUSTOOOOOOOOOOOOOOOOO
      Lo cerco in streaming :D

      >> Sin Titulo

      Ho visto che c'è la versione kindle! Grandioso, questa sera scarico l'anteprima e poi decido il da farsi. È autoconclusiva, vero? Non ho preso Locke & Key perché è a puntate e non è ancora terminata... giusto?
      Il fatto è che io non sopporto l'attesa... per questo evito le saghe.

      Elimina
    2. Non ricordo quale tg, lo stava guardando mio marito e mi ha chiamato, ma proprio perché lo guardava lui direi uno della rai.

      Se ti va di leggere in inglese Sin Titulo sul blog dell'autore (che è un self) c'è tutto :) e sì è una storia autoconclusiva, un noir con risvolti... beh non lo dico.

      Di locke & key manca l'ultimo numero, se non si muovono faccio una strage!!!

      Elimina
    3. No, ma mi avevi già convinta al "graphic novel", perché suona così bene e io mi sento ancora troppo imbucata in questo mondo per usare questo termine (e ne ho dunque una fascinazione reverenziale; tipo parola magica; lo so sono scema, se non capisci cosa voglio dire tranqui, è normale XD )...

      Sin Titulo lo scarico su kindle per vedere se la versione digitale è leggibile. Perché Zerocalcare è leggibilissimo in versione ebook, essendo il suo tratto molto netto, ma altri (ad es. avevo provato a scaricare un'altra anteprima, "E la chiamano estate", ed è troppo tenue, se non si ingrandisce non si legge bene) non si vedono granché!

      Preferisco leggere sul kindle piuttosto che al pc... in ogni caso, grazie per la dritta, se vedo che non riesco passo al pc.

      >> Di locke & key manca l'ultimo numero

      Quando arriva, lo leggo anch'io! Poi ne parliamo, sì?

      Elimina
    4. >> No, ma mi avevi già convinta al "graphic novel", perché suona così bene e io mi sento ancora troppo imbucata in questo mondo per usare questo termine

      XD ma io credo di usare questo termine nel modo sbagliato sai? Cioè se leggo Julia, Dylan Dog, the Walking Dead o Diabolik dico fumetto, se leggo storie (anche serie) che hanno una conclusione, dico graphic novel. Come se una cosa fosse migliore dell'altra e forse questa distinzione non è molto giusta. :P

      >> Sin Titulo lo scarico su kindle per vedere se la versione digitale è leggibile.

      Secondo me sì, ha un tratto deciso, poco sfumato, o è bianco o è nero, c'è solo quel meraviglioso effetto seppia che lo rende davvero unico.

      >> Quando arriva, lo leggo anch'io! Poi ne parliamo, sì?

      Assolutamente sì!!!

      Elimina
  4. Giusto per dire che sono d'accordo con le 4 stelline e mezzo a Per una volta nella vita. Ho tutti gli altri della Rowell, ma non mi decido mai a leggerli.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Bellissimo! Ho appena pubblicato il post per riportare le mie impressioni. Mentre leggevo quel libro pensavo: che grande questa autrice! Dolce, coraggiosa nella scelta dei protagonisti, nel modo in cui li mette insieme... insomma, fantastica. Mi fa piacere che sia piaciuto anche a te :D
      (Spero invece che "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" non ti sia piaciuto, più che altro perché nel post appena pubblicato tratto questo libro con l'aplomb solito che riservo ai libri che ho detestato :D )

      Elimina
  5. ma che palle... siete tutte delle maledette... io ve lo dico, e zerocalcare, e sin titulo, e ayame, e fumetti, e graphic novel, e libri che avevo deciso di non prendere per una volta nella vita...
    e. che. palle!!!
    io. non. ho. tempo!!!
    e mi fate solo venire voglia! uffa! :(
    cmq segno, segno, e segno furiosamente. :(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, Sin Titolo è gratis online.. e Zerocalcare è un genio... sul blog è spettacolare, ma IMHO i libri sono ancora più belli!

      Elimina
    2. Lo so Nina, ma non è una questioni di soldi, è una questione di tempo!
      mi intriga il secondo di piu'.
      ma anche i libri, soprattutto Eleanor e Park, di lei ho preso Rainbow, che pero' non ho ancora letto.
      non ce la faro' mai... sigh.

      Elimina
    3. scusami, no rainbow (doh), fangirl!

      Elimina
    4. Capito! Peccato! Zerocalcare ti sarebbe piaciuto moltissimo, sia per il suo senso dell'umorismo sia per i richiami ai cartoni animati degli anni passati :(
      Quando cominci Fangirl dimmelo, che magari lo comincio anche io, poi ne parliamo...

      Elimina
    5. ma io è probabile che zerocalcare lo prendo (almeno il secondo libro) con il buono che sicuramente mi arriverà a Natale, e pure Eleanor & Park lo prendero', il punto è: quando li leggero'?
      vorrei essere rapida come Myria!
      se non hai la foga di leggerlo subito, aspettiamo Natale, cosi' leggo Fangirl e se mi piace molto, mi leggo subito dopo E&P

      Elimina
    6. Ma no, parti con il primo Manu, se posso darti un consiglio... è molto bello anche quello...

      Elimina
    7. parli di zerocalcare, giusto? o pure della Rowell?

      Elimina
  6. oh mio dio i litigi su internet stupendooooooooooo!!! ahahahah.... no stupendo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sapevo avresti apprezzato :) E la cosa impagabile è la rivelazione della Risposta Definitiva...

      Elimina
    2. ahahah sento la sua calma millenaria scorrermi dentro... ahahaha
      no stupendo!

      Elimina
    3. Io non vedo l'ora di litigare con qualcuno per poter Dare la Risposta!!! :)

      Elimina
    4. ma tu lo applichi già un po' il chittesencula, io meno, ma mi faro' infondere dalla calma millenaria!
      sai cosa ho adorato anche?
      il pezzo del vip, che è impersonato dal dodo' dell'albero azzurro, che fa l'annuncio con la serietà che la cosa richiede... ti giuro a ripensarci sto male...
      e le masse tettoniche della terra "ma sti cazzi"...
      ahahaha... no troppo bello...
      ho letto anche quello degli impegni lontani nel tempo, sono troppo io!!
      e febbraio? ma febbraio è come gli unicorni!
      AHAHAHAHAHAH

      Elimina
    5. p.s. ma perché hai messo quella cosa che bisogna scrivere il numero o lettere prima di pubblicare il commento?
      la odio troppo...

      Elimina
    6. Aaaargh no! NON L'HO MESSA!!! Anche io le odio quelle robe, l'avevo tolta, si è rimessa da sola? A me non appare quindi grazie x avermelo segnalato! Ora non ho tempo per sistemare (ho una festa di compleanno con dei bambini, quando ho detto "ci sarò" pensavo che questo giorno sarebbe stato tipo gli unicorni...)
      PS. Ahaha, quando ho letto la reazione della terra... ero tipo al lavoro... ti lascio immaginare XD

      Elimina
  7. Cmq sono andata a verificare nelle impostazioni e c'è scritto "test di verifica: no"! Quindi non so con risolvere :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io proprio su questa non ti posso aiutare... :(

      Elimina
    2. Ahahah... no Manu, ma come?! Tu, la supercaliffragecc della tecnologia... ;)
      Spero di riuscire a risolvere, cavolo! Ma forse è un malfunzionamento di blogger che si metterà a posto da solo... come in una vignetta di Zerocalcare, chiamata "il dio del giorno dopo" mi pare, dove lui spera che un problema del suo PC si risolva da solo il giorno dopo... e ti lascio immaginare come va a finire :)

      Elimina