martedì 27 maggio 2014

Mad Men


Di "Mad Men", serie TV ambientata negli anni sessanta che parla di alcuni pubblicitari di New York (da cui il titolo "Mad", abbreviazione di Madison Avenue), avevo visto di sfuggita  un paio di puntate su Rai4. 

Il logo, che io trovo meraviglioso, di "Mad Men"

Le avevo trovate interessanti, perlopiù pessimistiche, intrise di un certo sconforto e, quasi, di una sorta di fatalismo nel modo di rapportarsi tra i personaggi principali e non. Non mi avevano comunque preso abbastanza da spingermi a occupare il mio tempo guardando tutte le sette stagioni; il mio tempo è poco, purtroppo, mi tocca centellinarlo!

A Don Draper interessa come passo il mio tempo

Poi però mi è venuta un'idea per un libro e, come spesso mi accade, mi sono accorta di non sapere nulla dell'argomento di cui volevo trattare. Così ho cominciato a documentarmi e, per me, documentarmi significa:

a) leggere NARRATIVA sull'argomento;
b) guardare FILM o SERIE TV sull'argomento;
c) fare tutto tranne che studiare saggi e pubblicazioni serie sull'argomento.

 

Così eccomi tornata a Mad Men. La serie inizialmente lascia un po' freddi, forse perché i personaggi si svelano lentamente e, di conseguenza, i loro comportamenti risultano a volte incomprensibili, le motivazioni si capiscono solo in seguito, e così la simpatia/empatia per loro non è immediata.

 
Ma dopo aver visto ieri sera l'ultima, folgorante, commovente e quasi "epica" puntata della terza stagione, finalmente me ne sento completamente innamorata.
Ma di chi?
C'è da chiedere?

E il fatto che io mi sia innamorata di Don, traditore seriale, dovrebbe farvi capire quanto sia ben recitata la serie: io detesto i traditori, eppure…!

Insomma, se vi va di rivivere la New York degli anni sessanta, seguire le vite complicate e un po' tristi dei protagonisti, tifare ed emozionarvi per "perdenti nati" dietro una facciata di successo, questa serie fa anche per voi.



10 commenti:

  1. oh, Nina... sai cosa ho capito io di tutto questo post?
    "ho avuto un'idea per un libro"
    al che i miei unici pensieri mentre leggevo il resto del post sono stati:
    - ma quindi sarà ambientata negli anni '60?????? abbandoni l'800???
    - oppure avrà protagonisti dei pubblicitari? e quindi... abbandoni l''800???
    - ma quindi non tratterà di ***? e non sarà... nell'800???
    - e neanche di ***?
    - e neanche di ***?

    oh!
    non risponderai a nessuna delle mie domande vero?
    lo sapevo.

    RispondiElimina
  2. Ahaha...
    No, Manu, tranqui! È solo un'idea per un libro - o magari un racconto lungo - "estivo", non dico tipo Melody ma quasi, un passatempo insomma. La roba seria (e cioè la storia di *** - e anche di *** e di ***) la lascio per settembre :)

    RispondiElimina
  3. E' una vita che vorrei vedermi questa serie >___<
    Ma anch'io, come Manu, di questo post ho subito concentrato la mia attenzione su 'ho avuto un'idea per un libro', perché... in questo momento sto scrivendo anch'io una storia (in parte) ambientata negli anni 60! Wow, siamo sulla stessa lunghezza d'onda!XDD

    RispondiElimina
  4. È una serie molto bella, e la cosa migliore è che ti puoi sentire anche "chic" nel dire che la guardi - certo, se ometti l'imbarazzante particolare di sbavare per Don Draper.
    Ma ho visto or ora che hai aggiornato il tuo blog, e con un pezzo da 90, cavolo... vado subito a commentare a caldo.

    RispondiElimina
  5. PS. A proposito, stai scrivendo un romanzo anni sessanta? Non vedo l'ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è anni sessanta solo in parte, ricorro di nuovo al mio amato flash back^^ Spero di riuscire a cavarne fuori qualcosa di buono, ultimamente sono un po' carente di 'polverina magica' >__<

      Elimina

    2. Ma questo dipende solo dall'estate!
      Impossibile riuscire a concentrarsi e a produrre un paio di frasi di seguito... almeno per me, l'unica cosa da fare al momento è (guardare film leggere libri scoprire nuove serie tv) documentarsi :D

      Elimina
  6. Nina che bello!!!!!!!!!!!!!!!! "sto scrivendo un libro...." e "la roba seria la lascio per settembre"...
    A settembre è il mio compleanno!!!!!!!!!!!!! che bel regalo che mi fai!!!!!!!!!!!!!!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah... ma il fatto è che, se cominicio a scrivere un libro a settembre, con i miei tempi ehm... lo finisco il settembre dopo!!! ☺

      Elimina