lunedì 13 gennaio 2014

Non ricordavo affatto che


Dopo qualcosa come dieci anni, ho ripreso in mano "Il petalo cremisi e il bianco" e lo sto rileggendo. E sapete una cosa? Non ricordavo affatto che... beh, leggete voi stesse:

"Un colpo tutto particolare alla porta, come un segnale di ritirata segreto, introduce Sugar e il suo compagno nell'atrio buio del bordello di Mrs Castaway. William si aspetta di vedere un buttafuori con la mano sulla maniglia interna, uno scimmione mal rasato come quello che lo ha scortato all'uscita secondaria del bordello in Drury Lane, ma si sbaglia. Davanti a lui, almeno quarantacinque centimetri sotto la traiettoria del suo primo sguardo, c'è un bambino dagli occhi azzurri, con l'aspetto innocente di un pastorello in un presepe.
- Ciao, Christopher, - dice Sugar.
- Prego, signore, seguitemi in salotto, - dice il bambino, recitando tutto compito la sua battuta, e lancia un'occhiata d'intesa infantile a Sugar. Affascinato, William si lascia guidare nel vestibolo tetro ma tappezzato sfarzosamente, verso una porta socchiusa che emana calore e luce. Poi il bambino prende la rincorsa, sparendo nel bagliore della stanza."

Chi ha letto Lemonade sa perché la cosa mi ha lasciato... così -> O_o

Una coincidenza improbabile? Strani giri della mente? La risposta più articolata che mi viene è: boh!

martedì 7 gennaio 2014

Aggiornamento Dark Project/3



Ho portato la versione beta del Dark Project nella versione 0.01, in che significa che da Notepad sono passata a OpenOffice, ho formattato il testo con tanto di corsivi e ho riordinato alcune parti.

Scoprendo così di aver scritto un malloppo di 540 pagine.

Ora, sapete tutte che in origine Lemonade era di 600 pagine, che poi ho alleggerito tagliando flashback e sottotrame. Nel caso del Dark Project, però, non è possibile tagliare le parti ridondanti, perché mi pare che non ce ne siamo. Quindi ve lo beccherete così (e forse un po' più cicciottino ancora, visto che sto aggiungendo descrizioni qua e là).

Il Dark Project è a buon punto. È intervallato da parole evidenziate in giallo, così:

Che cavolo è lo stile francese?

Sono le parti da verificare. Se scrivo che c'è la luna piena in una data scena, la luna piena c'è davvero?
E così via. Inoltre ho la pessima abitudine di parlare di cose che non so, e quindi mi tocca approfondirle in questa fase.

Nei prossimi giorni, quindi, l'obiettivo sarà togliere tutto il giallo dal libro e lasciare solo il suo colore - deep, deep dark.