domenica 17 novembre 2013

Nuvole


Trovò gli occhi di Mircea alla sua altezza, il suo viso a pochi centimetri. Una mano di Mircea continuava a premere dietro la sua testa. Non cercava di avvicinarlo, ma lo bloccava comunque sul posto.
Luca considerò rapidamente le opzioni: poteva ancora mandarlo al diavolo e concludere lì la serata, oppure scoppiare a ridere perché sì, cavolo, lo aveva davvero colto di sorpresa e abbastanza spaventato, e comunque concludere lì la serata.
Invece non scelse nessuna di queste alternative.
Luca – un Luca che non conosceva e che aveva improvvisamente preso possesso di se stesso – si abbandonò senza peso contro il portone di ferro, la mano di Mircea sempre dietro, come un cuscino. 
(“Nuvole”, di S.M.May)

Scusatemi la latitanza, ma vi avevo avvertito: il Dark Project si è impadronito di me! 

Questa sera mi ritaglio un po' di tempo, però, per parlarvi di "Nuvole", secondo romance di S.M.May. 

Nuvole è un romance di tipo M/M (amore omosessuale) ed è il primo di questo genere che leggo. Devo dire che sono rimasta stupita, piacevolmente, sia dal libro che dal genere. Credevo di provare un certo disagio – da donna che spia dal buco della serratura, per intenderci – invece la storia tra Luca e Mircea (che, nonostante il nome che suona femminile, è un uomo – e che uomo... sbav sbav, ma sto divagando) dicevo, la storia tra Luca e Mircea mi ha conquistata. Il loro primo bacio è – WOW, da farfalle nello stomaco. 

Luca è un uomo controllato, un architetto che vive un rapporto di affetto sincero, ma non viscerale, con Bea. Quando, arrivato in aeroporto dopo una vacanza, si ritrova davanti Mircea, fa un gesto spontaneo e incomprensibile per un uomo prevedibile come lui... e tutto cambia, per la sua vita, per quella di Mircea, per quella di Bea.

La prima parte del libro, forse la mia preferita, parla dei trucchi che Luca si inventa per sfuggire al destino. Ci riesce per mesi, a non rivedere "il dottore biondo", eppure in quelle pagine il loro rapporto è già iniziato, più intenso che mai, in una sottile tensione di detto-non detto che ho apprezzato moltissimo. Quando Luca non risponde alle innocue domande sull'aspetto fisico di Mircea, quelle non risposte dicono più di tante parole... 

Perché comunque era un uomo. Non importava con quale appellativo si sforzasse di chiamarlo: il ragazzo, il biondo, il Dottore. Lo stronzo.

E ho adorato Mircea. Il modo in cui bracca Luca – e l'avrei fatto anche io, sinceramente; Luca è moro, forte e ricciolino (e ora un piccolo spoiler, evidenziare per leggere: è ricciolino dappertutto, lo verremo a scoprire più avanti, scusate ma non potevo non dirlo :D) – dicevo, il modo gentile in cui bracca Luca, in parte sfidandolo, in parte mettendosi in gioco con timidezza e coraggio, l'ho trovato molto dolce e non facile. 


Forse Bea è l'unico personaggio che non ho capito a fondo. Spigliata, decisa e arguta all'inizio, sembra sbiadire sul finale, in reazioni educate e rasserenanti rispetto a quello che è, comunque, uno stravolgimento della sua vita. Per un verso è positivo – non stiamo male per lei – per l'altro verso è negativo – non stiamo male per lei, e no, non è un copia-incolla sbagliato, perché quello che voglio dire è che non la sentiamo vicina, e quindi questo toglie un po' di coinvolgimento emotivo alla sua storia.

Tirando le somme, Nuvole è un romance M/M che mi è piaciuto molto, ha abbattuto alcuni miei paletti e si legge in un soffio. I dialoghi, in particolare, sono divertenti e spesso non banali.

Io lo consiglio vivamente. E poi, se vi va, tornate qui e ditemi che ne avete pensato.

29 commenti:

  1. Ciao Nina, io ancora non mi sono buttata sul genere m/m... Ma prima o poi troverò il coraggio di spiare dal buco della serratura!!!! ;-) e terrò in seria considerazione questa recensione!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      E nel caso in cui lo facessi... dimmi che ne hai pensato, dopo, se ti va!

      Elimina
  2. Oh, oh...a momenti mi strangolo con il caffè del mattino...sono proprio contenta che ti sia piaciuto. Sì, Bea alla fine resta un mistero: forse l'autrice era talmente concentrata sui due che le toglievano il sonno, che non aveva cuore di piazzare una scena di fidanzata "scippata" un po' isterica...ha preferito farle lasciare la scena da gran signora; d'altra parte io mi ci vedo in lei: se comprendi davvero che quel rapporto sarà sempre e solo una zuppa appena tiepida, devi avere il coraggio di lasciare il piatto ad altri e dedicarti a cercare il vero sorso bollente della tua vita...qualcosa per cui valga la pena scottarsi un po'
    Un bacio e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Sai che avevo sospettato una motivazione del genere? L'avevo anche scritta nella recensione, inizialmente, poi l'ho tolta per non fare troppi spoiler. Li faccio ora.

      *** SPOILER ***
      *** SPOILER ***
      *** SPOILER ***

      Quel mettere alla prova Luca, quel comprendere che la loro storia mancava di "qualcosa"... sì, è evidente che lei capisce che qualcosa non va e non le basta un vino così annacquato. Però due cose non le perdono; uno, di aver buttato via sei anni della sua vita per un amore non ricambiato (non affetto, amore, dico); due, che quando Luca capisce qual è il suo destino, lei non lo butti fuori casa. Ok fingere, ma tenerlo in casa, a quel punto, a vederlo soffrire per un altro... è... straziante! Per me lo sarebbe. Ma io non ho un cuore generoso come il suo... :)

      Elimina
  3. Bea è un personaggio fantastico...innamorata del suo Luca a tal punto di lasciarlo andare..se questo non è amore..non so come altro chiamarlo.
    Sono un appassionata lettrice di romanzi m/m..li ho scoperti solo pochi mesi fa .
    In Italia siamo ancora troppo prevenuti (purtroppo) riguardo questo genere...ed è uno sbaglio enorme..
    Leggendo Nuvole..per chi è nuovo del genere(lo so son ripetitiva)..scoprirà una delicata storia d'amore..un romanzo che non potrai fare a meno di leggere fino alla parola fine.
    Storia di due ragazzi dello stesso sesso?...l'amore è un sentimento che non dovrebbe avere preconcetti..

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Per il personaggio di Bea: se la vedo in quest'ottica mi lascia un po' di amarezza il suo destino, ma anche ammirazione... io non ce la farei a fingere così bene, non subito (farei un po' di sceneggiata napoletana, prima :D )
      Per il genere, non mi spaventava leggere dell'amore tra due ragazzi, ma leggere di sesso tra due ragazzi ^^ Sono un po' chiusa da quel punto di vista, già leggere di menage mi imbarazza...

      Elimina
  4. Ti dico solo questo..io inizialmente leggevo solo romanzi d'amore m/f..poi c'è stato il boom dei romanzi erotici..ne ho letto qualcuno..e ho smesso,ma non per l'imbarazzo,ma per il fatto che si parlava solo ed esclusivamente di sesso.
    Ho iniziato a leggere romanzi m/m ..ti dico la verità ..solo per curiosità,ma ti dico in tutta franchezza..mi hanno appassionata..
    Sono romanzi d'amore come altri,con l'unica eccezione che sono due ragazzi dello stesso sesso,ma impari leggendo che non importa chi ami..importa che ci sia amore,sentimento.
    Alcune storie riflettono sulla vita reale..ti viene da pensare .
    Come in Nuvole..il protagonista fidanzato da anni con una ragazza...quando meno se lo aspetta..incontra Mircea..dall'esserne attratto ad accorgersi innamorato..un cammino sofferente,ma alla fine scopre il suo vero io.
    Per quanto riguarda le scene di sesso?Ti rispondo che personalmente..quando leggi una storia d'amore scritta veramente bene..le scene di sesso non t'imbarazzano..dipende tutto da un autore/autrice che sa come entrare nel cuore di noi lettori.
    Poi ..riflettici..un conto è una scena di sesso...un conto è la pornografia di cui ne siamo fin troppo pieni ultimamente ..e la si legge soprattutto in romanzi M/F..
    Come dicevo nel messaggio precedente..in Italia siamo ancora troppo bigotti..e dispiace,perchè ognuno di noi deve essere libero di offrire il proprio cuore a chi vuole,senza dover avere paura di dimostrarlo.
    Trovo meraviglioso che ci siano scrittori e (purtroppo ) poche case editrici che hanno il coraggio(se così si può definire) di pubblicare questo genere di romanzi.
    Dovremmo mettere l'imbarazzo in un angolo e cercare di capire meglio i sentimenti di ragazzi e ragazze che come unica "differenza" amano persone del loro stesso sesso..
    In Nuvole ci sono tre temi importanti:Amore gay...Amore per una persona di un paese straniero...Amore che ti lascia andare pur con sofferenza..
    L'Amore è la base della vita..la base di tutto.
    Questa è una cosa di cui non ci vogliamo rendere conto.
    La May ha scritto questo meraviglioso romanzo..che vale la pena di essere letto e amato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante...
      Che poi Romy ha già detto tutto (accidenti) :-)
      Volevo dire qualcosa di arguto che restasse per sempre stampato su questo blog ma mi rendo conto che è lunedì e le mie capacità mentali limitate...
      Nina come trovi questi libri non mainstream? Te li propongono? Li vedi per curiosità online? Io ultimamente solo gialli da quattro soldi... oddio questa l'ho già scritta tipo un anno fa, adesso mi autotermino
      Skyla

      Elimina

    2. @Romy. A me le scene di sesso in Nuvole sono piaciute; sia la prima, più esplicita, che la seconda, più dolce e appena accennata. Mentre le leggevo, soprattutto la seconda, sentivo una gran tenerezza e posso capire cosa vuoi dire, questo è amore, traspare dalle righe.
      Sugli erotici, stendiamo un velo pietoso. L'ultimo che ho letto è "Estasi infinita" di Maya Banks, libro esilarante a modo suo, ma se non l'hai letto risparmia i soldi e vai su RedTube, digita Gang Bang, il risultato è lo stesso (agratis). Amore? Viene nominato solo alla fine, perché per qualche assurdo motivo le donne si vergognano a dire che leggono (o guardano) porno solo ai fino del sesso; e allora leggere un "Ti amo" tra personaggi privi di personalità (ma ricchi di corpose appendici) sembra quasi una formalità per sentirsi in pace con la moralità corrente...
      Boh... per me l'amore è altro. Come in Nuvole, secondo me, dove la dolcezza, il sentimento, traspaiono chiaramente, e dove il Ti amo non è solo la parentesi rosa tra le parole "Quanto ce l'hai grosso"...

      @Skyla. Bentornata, mi sei mancata :)
      Nuvole me l'ha mandato l'autrice. Di lei avevo già letto "Good references" che mi era piaciuto molto, quindi l'avrei preso comunque, ma più avanti, quando mi fossi di nuovo presa una "pausa-di-relax-ovver-lettura-a-gogò".
      Però visto che mi è stato gentilmente mollato beh... ho avuto la scusa buona per leggerlo subito ^^

      Elimina
    3. @ Nina
      Tutto ciò mi dà delle idee ideose ^_^

      Cambiando argomento, ah ma io non posso mancare, passo da queste parti quasi ogni mattina...
      è che con voi lettrici voraci mi vengono i complessi a commentare...
      a confronto io col mio romanzo in lettura da ben due settimane settimana faccio pena!!
      Skyla

      Elimina

    4. >> Tutto ciò mi dà delle idee ideose ^_^

      Spero non l'accenno a Redtube ^^

      Elimina
  5. La pensiamo alla stessa maniera.
    La Banks? Per favore...lei scrive pura pornografia e il copione è sempre lo stesso...
    Non merita di essere nominata ...specialmente in questo spazio dedicato alla fantastica May..

    RispondiElimina
  6. Ok... adesso dovrò darmi al romance M/M, ho letto solo una storia di questo tipo all'interno di un romance "classico", anzi di un romantic suspense (Ad Alto Rischio di Suzanne Brockmann) ed ero rimasta davvero colpita. I due personaggi non erano i protagonisti, ma le loro vicissitudini mi avevano conquistata senza riserve e scoprire che esisteva un libro dedicato a loro mi aveva messo addosso una certa curiosità. Quel libro ovviamente non è mai stato tradotto, ma quella curiosità è ancora lì, da qualche parte del mio corpo, che reclama qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Io senz'altro leggero qualche altro M/M dopo questa esperienza. È stato un buon modo per approcciarsi al genere, anche perché delicato e dolce. O forse, vale soltanto la stessa, solita regola d'oro: non conta il genere, quanto se è un bel libro o no :)

      Elimina
    2. Assolutamente. Un bravo autore (o autrice) può farmi piacere qualsiasi cosa! Quindi diciamo che non scoprirò l'universo M/M ma S.M.May ^^

      Elimina
    3. Beh, se lo leggerai... dimmi che ne hai pensato, dopo, se ti va!

      Elimina
  7. parlando di Brockmann mi è venuto in mente che di M/M è uscito quest'anno anche un libro della Ward (quello dedicato a Qhuinn e Blay), ma che non ho ancora letto perché sono indietro con quella serie perché mi ha annoiato molto prima...
    per cui... sì, ho fatto un commento pressoché inutile.
    inutile per inutile tanto vale allungarmi raccontandovi una manciata di fatti miei: io sto leggendo tutt'altro, cerco di leggere cose spiritose e leggere per ispirarmi ed entrare nel mood per quello che sto scrivendo, ma come al solito fatico a trovare in italiano... mi sembra che non ci sia...
    a tal proposito ho appena finito "Tutta colpa di New York", pubblicizzato con la seguente fascetta: "romantico come Notting Hill, divertente come I love shopping".
    cioè ragazzi dài... seriamente.... chi ha pensato questa fascetta in Newton?
    l'ha letto il libro chi ha pensato la fascetta? qualcuna di voi ha letto questo libro e l'ha trovato divertente?
    non so, ho bisogno di conforto...
    poi una dice perché amo la Premoli... è l'unica in italiano che si avvicina a quello che spesso cerco.
    tornando al libro, romantico sarà anche romantico (a chi piace il genere con protagonista un personaggio famoso - che non è il mio caso, solo SEP è stata in grado di farmi amare romance con personaggi famosi come protagonisti...), ma divertente???
    ma non solo divertente, ma divertente come I love shopping???
    ma non scherziamo...
    cavolo boh... non solo non ho riso neanche una volta, ma neanche sorriso. la protagonista era un pure un po' antipatica per i miei gusti...
    o sono io che ho il senso dell'umorismo troppo diverso o uguale solo a quello della Premoli o non so. (non è vero, parlando di S.M.May, anche lei mi aveva fatto sorridere parecchio col suo racconto Good references...)
    comunque non m'è piaciuto, per farla breve. (sì, ho anche il coraggio di scrivere "per farla breve"...:P)
    rileggendo prima di pubblicare mi sono resa conto che questo minuscolo commento è totalmente off topic... ora mi sento quasi a disagio ma ormai ho scritto un sacco e ve lo lascio... ahaha
    buona giornata ragazze :)

    manu

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Mi dispiace per la lettura no! Io continuo a consgliarti "L'assistente ideale" di Cecile Bertod e “Riparto da te” di Jane Graves... ti piaceranno, giurella!
      Poi avrei da dire una cosa, ma dovrei attivare la modalità Christopher, quindi magari te la scrivo per mail...

      Elimina
  8. Quello ce l'ho (Cecile Bertod) ed è la prossima lettura in lista, invece Jane Graves me la procurerò...
    sto sclerando con blogspot... eh sì che sarebbe una delle piattaforme più facili... :(((

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ahahah, me ne sono accorta... ti scrissi un commento, se lo pappò, non c'ho più provato :D

      Elimina
  9. Ah dime ticavo... scrivi scrivi via mail... fai uscire il Christopher che è in te assolutamente, sai quanto lo amo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Modalità attivata, mail spedita!
      Questo messaggio si autodistruggerà tra cinque secondi...

      Elimina
  10. Letto il mio primo libro m/m!!!! Bellissimo e straconsigliatissimo!!!!! DIPLOMAZIA: il primo lui è un ambasciatore americano in Belgio, con una squillante carriera diplomatica, una perfetta e bellissima moglie ideale per un diplomatico... Ma con un enorme segreto nel cuore che ha passato tutta la vita a nascondere a tutti, persino a se stesso. Quando però incontra Lucas (diplomatico inglese in Belgio) il sentimento che li coinvolge è troppo profondo da ignorare. Che fare? Buttare all'aria tutto ciò che si è costruito con anni di duro lavoro o voltare le spalle alla possibilità di essere finalmente se stessi?

    RispondiElimina
  11. Sfavillante no squillante carriera:-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, dopo una recensione così, lo metto subito in wishlist!!! :D

      Elimina
  12. Quando lo leggera fammi sapere che ne pensi, intanto io ho appena aggiunto alla mia wishlist "nuvole" e "riparto da te" ;-)

    RispondiElimina
  13. per chi ha adorato l'assistente ideale consiglio: "non cercarmi mai piu" di Emma Chase.... Da ridere da sole come pazze!!!!!!" raccpntato in prima persona da un lui un po' stronzo (perdonate il linguaggio) che ammette ironicamente tutti i suoi limiti e che per gran parye della sua vita ha ragionato solo con la sua appendice esterna ( stavolta sono stata piu brava)... Ma quando a quella si aggiunge un cuore sono casini grossi!!!!!!! :-D :-D :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia wishlist si sta allungando in modo inquitante... aaaargh
      ;)

      Elimina
  14. @manu: anch'io ho letto "tutta colpa di New York", lo scorso anno e aveva un altro titolo (tipo "il regalo più bello" o simile...) e se ti consola anche io l'ho trovato noioso e con una protagonista antipatica. W la Premoli!!!! Qualcosa di simile a lei l'ho trovato in Julie James (questione di pratica e deliziosa sfida, é passato del tempo però, quindi non ricordo quale mi è piaciuto di più).
    Uff scrivo sempre troppo!!!!!

    RispondiElimina