domenica 8 settembre 2013

Tutti pazzi per Rose


Francia, 1958. Rose Pamphyle ha un sogno: diventare segretaria. Ma il colloquio che fa con Louis Échard, proprietario di una compagnia di assicurazioni, è disastroso. Tuttavia, l'impressionante velocità con cui Rose batte a macchina colpisce Louis, che le propone un patto: lui l'assumerà se lei parteciperà a una gara di dattilografia. Vuole farla diventare la più veloce dattilografa del mondo... ma non immagina quanto velocemente si innamorerà di lei!

Giudizio: bello bello bello! 

Ragazze, ditemi che avete già visto questo gioiellino di film o che avete intenzione di vederlo. Io l'ho adorato. Ha un'aria meravigliosamente retrò che mi ha ricordato quella della Sabrina nel film omonimo (non a caso la fotografia di Audrey Hepburn è appesa al muro da Rose, in quanto suo mito di grazia e stile).

Ma Rose, ahimè, non è aggraziata come Audrey. È impacciata, testarda, volitiva. Spesso imbronciata e sarcastica. Il protagonista maschile, Louis—ah! *sospirone* Anche lui si fa notare, girls. Il suo amore per Rose nasce forse al primo sguardo, ma se ne accorgerà, lo sciocco, molto più tardi. Il carattere di Louis è complesso e si svela un po' alla volta; è un uomo a volte nobile nella sua aspirazione ad aiutare gli altri, e a volte irritante per il suo bisogno di far vincere quegli stessi altri. Un ricordo del suo passato, riguardante la guerra appena trascorsa, aiuterà noi spettatori a capire meglio il suo comportamento. 

Splendida, divertente e un po' malinconica commedia romantica, che, come nei romance migliori, ci farà aspettare il lieto fine fra risate, tensione, e qualche lacrimuccia. 

Consigliatissimo!



3 commenti:

  1. Ma il trailer spoilera il finale :-(
    Mai visto uno svarione del genere...
    Cosa avevano paura, che se non c'era l'happy ending
    noi femminucce non lo guardavamo?
    Santo cielo...
    Comunque grazie della dritta...
    nemmeno sapevo che esistesse. Sembra
    leggero e divertente come piace a me.
    Skyla

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Uh...? Ops, non ci avevo nemmeno fatto caso :)
      Però dai, le commedie romantiche sono l'equivalente del romance in letteratura: che i due siano le proverbiali metà della mela lo sappiamo... quel che è interessante è vedere come arrivano ad appiccicarsi e stare per sempre vicini vicini *sospiro con occhi a cuore*
      Però il film è anche altro; Rose è adorabile, Louis è tormentato e odioso al punto giusto, l'atmosfera retrò e le citazioni cinematografiche impermeano tutto di una dolce malinconia...
      guardalo, credo che non te ne pentirai :)

      Elimina