lunedì 16 settembre 2013

Letture settembrine


Settembre, tempo di nuovi inizi e nuovi progetti. Per gli altri. Per me, è tempo di cazzeggio e letture a gogò. Sono rimasta un po' indietro con gli aggiornamenti sulla mia libreria—vi ho già accennato alla pigrizia settembrina?—perciò provo a recuperare ora. Ne vale la pena: ho letto libri che mi sono piaciuti moltissimo e vorrei convincervi a dar loro una chance.

Incontrarsi e poi..., di Mary Jo Putney. (Voto: ****) Un romance storico molto bello. I personaggi sono ben caratterizzati, e qualcosa mi dice che vi innamorerete come pere cotte di Reginald Davemport, il protagonista. Non potrete resistere alla sua voce strascicata, al suo alcolismo più che latente, alla sua lotta per cambiare e riprendere in mano il suo destino. Molto toccante l'amicizia, quasi il cameratismo, che nasce tra lui e Alis. Questa è una lettura che vi coinvolgerà, drammatica a volte, divertente in altre. Consigliato.

Come inciampare nel principe azzurro, di Anna Premoli. (Voto: ****+) È ufficiale, io amo la Premoli. Avevo dato tre stelline e mezzo a Ti prego lasciati odiare, il primo romanzo che avevo letto di lei, ma a questo ne do quattro piene e anche qualcosa di più. È carinissimo e io, a differenza di molte lettrici, ho amato Maddison, pigra sul lavoro, incoerente, volitiva e non di rado infantile. Mi assomiglia un sacco e l'ho compresa fino in fondo... questo post, ad esempio, lo sto scrivendo al lavoro, mentre fingo di programmare. Ah, Maddison, solo io e te capiamo l'importanza di una pianta di ficus per nascondersi alla vista del capo...
Stra-consigliato.

Non sparare, baciami, di Sharon Krum. (Voto: *** e ½) Lettura molto divertente. Un po' caricaturale nella definizione di alcuni personaggi, ma è narrativa "comica", quindi è tipico del genere. Mi è piaciuto lo stile dell'autrice, le frasi che usa, persino il POV onnisciente. Alcune cose le avrei preferite diverse. mi sarebbe piaciuto che il "lui" della situazione si accorgesse prima della dolcezza di Jane, o che il finale mi mostrasse qualcosa in più del loro trovarsi, o che il processo si concludesse in un altro modo. Ma se voglio essere oggettiva, devo ammettere che il libro è perfetto così. E lo confesso, a volte anch'io vorrei avere un modello da seguire, anche una Doris Day andrebbe bene (è lei il modello di Jane, la protagonista di questo libro), perché il mondo è terribilmente caotico e spesso non riesco a capirlo, non riesco a sentirmi in sintonia con gli altri, e di tanto in tanto vorrei piacere a tutti anch'io. (Poi faccio spallucce e rimango la solita scorbutica-me, quindi non illudetevi :D )


21 commenti:

  1. Hello Nina , interessante i libri che hai segnalato partiamo dal primo , personaggio affascinante ... voce strascicata e alcolismo piu' che latente ....wow !!!!
    Il tipico soggetto bello e dannato ???
    Ma ti volevo chiedere dove posso trovare on line ???

    Per quanto riguarda Anna Premoli perchè non darle una nuova chance , in fondo Ti prgo lasciati odiare non e' stato male , male, se non fosse stato per la protagonista femminile un pò antipatica ...la trama era carina e la storia fluente ..vediamo.

    E l'ultimo libroc he tratti l'ho già messo nella lista dei desideri ;)

    Io ora invece mi sono imbarcata nel libro di Puskin " La figlia del capitano " e dopo ho Ken Follet .!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Il primo è davvero molto bello, il personaggio di Reggy è bello, dannato, ma anche dolce. Io credo lo adorerai, anzi, non vedo l'ora di sapere il tuo giudizio. Credo si trovi in libreria, sai, non è necessario ordinarlo on-line.

      Per la Premoli, ecco... non so se per te andrà bene :/
      Il fatto è che hai detestato "Ti prego lasciati odiare", e qui la protagonista, Maddison, è tipicamente "premoliana": un po' stronzetta, incoerente, aggressiva. Anche il "lui" è un tipico uomo premoliano, dolce anche se meno di Ian (e più affascinante di Ian, secondo me). Un orsacchiotto più deciso... adorabile <3
      Insomma, a me la Premoli piace, ma non so se posso suggerirti di spenderci dei soldi, ecco...

      L'ultimo, invece, credo ti piacerà. A parte alcune cosine (l'esagerazione di alcune situazioni, in particolare) è davvero carino e divertente, e forse persino profondo in certi punti.


      Elimina
    2. Sii guarda il primo chiamo subito in libreria e me lo faccio mettere da parte....e anche il terzo credo che lo prendero' ....:)
      Per la Premoli seguiro' il tuo consiglio a quanto ho capito le caratteristiche sono quelle del primo mmmmmm !!!!!

      Elimina

    3. Sì, forse per la Premoli hai fatto la scelta giusta... anche se mi sarei divertita a leggere la tua stroncatura :D

      Elimina
  2. io sai già come la penso sui due che ho letto, non vedo l'ora invece di leggere quello della premoli, ora lo ordino e me lo faccio arrivare a casa. :)

    manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho letto la versione autopubblicata, spero che Newotn Compton non lo abbia cambiato troppo perché secondo me è perfetto così, a parte qualche refuso qua e là... comunque è una cosa che verificherò, perché mi piace così tanto che lo comprerò in cartaceo :)

      Elimina
  3. «Settembre, tempo di nuovi inizi e nuovi progetti. Per gli altri. Per me, è tempo di cazzeggio e letture a gogò.»

    Frase meravigliosa. Molti di noi, in effetti, sono incasinati. Goditi il cazzeggio e le varie letture.

    Mi ha incuriosita Non sparare, baciami.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Credo che "Non sparare, baciami" potrebbe piacerti, se superi l'assunto un po' incredibile. È di genere comico, quindi l'esagerazione ha il suo perché...

      Elimina
  4. Wè, come stai?
    L'estate tutto ok?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao caro Moz... la mia estate è stata carina, un po' faticosa a tratti, infatti ora cazzeggio alla grande :D
      E tu?
      Hai sguazzato nel mare con il costumino a pois?
      Hai fatto i pirulini con la sabbia?
      Ti sei smarrito sulla spiaggia? (Se sì, immagino che dopo un po' si sia sentito dall'altoparlante: "Si è smarrito un bimbo di ...enta anni. Indossa un costumino blu e ha i capelli castani. Tratti distintivi: cerca di parlare tedesco per abbordare le teutoniche...")
      (Teutoniche, ho detto! Ma insomma, Miki, sei sempre il solito! :P )

      Elimina
    2. Ahaha!
      Guarda, che devo dirti... quest'estate è stata magica!
      E... niente teutoniche, niente italiane, niente donne... estate casta XD
      Ti sembrerà strano ma, non aver dovuto pensare a studiare + essendo pagato per un lavoretto... mi ha messo addosso una sorta di gioia tipo come ai tempi delle medie... estate spensierata e di cazzeggio! :)

      Un abbraccio,

      Moz-

      Elimina

    3. Mi fa piacere sentire che la tua estate è stata così bella ma... questo significa che sei diventato un bravo ragazzo? Non sei più il Moz maschilista e sciupafemmine che ho imparato a conoscere? NUUUUUUUUUU e adesso chi maltratto io? ;)

      Elimina
  5. Ma come si fa a non leggere libri consigliati da te!
    Sei talmente brava a "raccontarli", che attiri sempre moltissimo la nostra attenzione!
    Bene, la mia lista dei desideri si allunga!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Grazie Allegra, ora gongolo di brutto :D
      Le mie recensioni sono solo opinioni soggettive, che di professionale hanno ben poco :D ma mi fa piacere sentire che le apprezzi! E credo che i tre libri consigliati nel post, se ho un po' inquadrato il tuo carattere, potrebbero piacerti. Soprattutto il primo, molto dolce e coinvolgente.

      Elimina
  6. Ciao Nina ...mi permetto di lasciare un commento...leggo sempre il tuo blog e Lemonade mi è rimasto inciso nel cuore ...io ho letto la Premoli con ti prego lasciati odiare ...libro che ricordo piacevolmente anche se la protagonista alla fine mi ha urtato parecchio...hai mai letto 'l'assistente ideale' di Cecile Bertod?? Spassosissimo, frizzante e comico ...è stata per me la prima esperienza con l'e-book...e lo straconsiglio a tutti! Autrice con mia sorpresa italiana ...ciao ! Summer

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Summer, sono sempre felice quando mi lasciano consigli di lettura :D
      Ho fatto anche una pagina del blog, questa: http://ninapennacchi.blogspot.it/p/i-vostri-consigli_1.html, per sentire quello che mi consigliate! Darò senz'altro un'occhiata al libro da te suggerito e se mi piacerà ne scriverò sul blog.
      PS. Jenny (in "Ti prego lasciati odiare") aveva dato pure a me un po' sui nervi. Maddison di "Come inciampare sul principe azzurro" mi è piaciuta assai di più :D

      Elimina
    2. Allora credo proprio che le daró una seconda possibilità! Grazie ! Ps: la prossima volta seguirò l'ordine dei post...talmente era la foga/imbarazzo di scriverti che ho fatto un pastrocchio! Summer.

      Elimina

    3. Ordine, quale ordine?... :D Nuuuu scrivi come ti pare e dove ti pare, il blog, lo dico spesso, è "OT-friendly" :D
      Per la Premoli, che dire... io credo di non essere troppo oggettiva, lo ammetto, perché quando un libro mi fa ridere come quest'ultimo suo, il mio cuore viene rapito... insomma, fammi ridere e sarò tua, come si suol dire :D

      Elimina
  7. Sono sconvolta e sono corsa a commentare! Oggi ho comprato “Come inciampare nel principe azzurro” ed. Newton Compton, e dalle prime righe ho sentito che qualcosa non mi tornava... e ti credo, sono riusciti a fare un disastro! Ho letto solo le prime pagine, ma davvero, non c'è paragone. La versione autopubblicata è mille volte meglio, un milione di volte meglio!
    Che orrore. Hanno rovinato persino l'incipit, ma perché Dio, perché?

    Incipit v. autopubblicata:  

    Sto guardando fuori dalla finestra del mio minuscolo appartamento londinese: tanto per cambiare piove a dirotto. Non è che qui piova sempre come la gente normalmente pensa. Voglio dire, non siamo mica in Scozia. In genere piove il giusto, e questo vuol dire che in questo periodo piove oggettivamente spesso. Ok, ogni giorno.

    Incipit v. Newton Compton:

    Tanto per cambiare piove a dirotto!
    Non che a Londra piova proprio sempre. Voglio dire, non siamo mica in Scozia. Piove il giusto. In questo periodo, lo ammetto, oggettivamente spesso. Ok, mi arrendo, all'inizio do agosto diluvia ogni giorno...


    Non ho parole. In pratica hanno tolto l'ironia per spiegare la battuta, ma dico io, pensano di avere a che fare con delle decerebrate?!
    Mi dispiace aver suggerito questo libro, ora non so neppure se questa edizione continuerò a leggerla, mi fa innervosire da matti. Ragazze, il mio consiglio di lettura riguarda la versione autopubblicata, per la versione Newton Compton me ne lavo le mani...

    RispondiElimina
  8. oh my god!!!!!!!!
    che cavolo, l'ordine è partito proprio oggi se no lo toglievo... ma cavoloooo!!! cosa ti dicevo a proposito della legge di Murphy?!? e poi anche io preferisco mille volte la prima versione... e tra l'altro questa cosa mi fa venire in mente un'altra cosa, ma te la dico via mail che forse è meglio...

    Manu

    RispondiElimina
    Risposte

    1. E quello è solo UN esempio! Ieri ho continuato a leggere e mi piangeva il cuore, hanno smussato tutti gli angoli, banalizzato tutto, arrivati ad una scena che mi aveva fatto battere il cuore l'ho trovata cambiata e persino noiosa!
      È quella sensazione straniante che hai quando dopo aver letto un libro in lingua originale lo leggi tradotto (e male), oppure quando vedi un film tratto da un libro e pensi: ma perché lo hanno cambiato così?
      :( Ora capisco perché questo "Come inciampare sul principe azzurro" (in versione autopubblicata) mi era piaciuto più di "Ti prego lasciati odiare", è perché questa è la vera Premoli al 100%... che tristezza credevo che l'editing servisse a valorizzare i punti di forza di un libro e a cancellare quelli di debolezza, invece qui mi pare abbiano banalizzato per farlo piacere a tutti. Delusione al massimo grado!

      Elimina