giovedì 14 febbraio 2013

Cioccolata

Beh, buon San Valentino.
Ora penserete che sto per lanciarmi in una terribile filippica contro la mercificazione dell'Amore e una predica stile "si deve amare tutti i giorni".
Sbagliato :)
Perché mi piace il giorno di S.Valentino. Potrei trovare mille motivi — amo i riti, e S.Valentino, a modo suo, è un rito; e alla radio passano canzoni sdolcinate che, diciamolo, sono le mie preferite! — ma la patetica verità è che lo amo per una ragione soprattutto. 

I cioccolatini belli.


Sì, non buoni — anche buoni, ma quello è il minimo, insomma, è cioccolata — ma soprattutto belli. L'anno scorso ne ricevetti alcuni a forma di rosa, in carta stagnola rossa, e diciamolo, sarebbe stato impossibile in un altro periodo dell'anno. Non sono una giurista ma comincio a sospettare che esista una qualche legge contro il loro acquisto in giorni diversi dal 14 febbraio.

Arrestato: aveva regalato cioccolatini a forma di cuore
l'8 di marzo
La cioccolata avvolta da carta stagnola lucida ha un posto speciale nel mio cuore... ma forse vi parrà poco romantico tutto ciò, per cui vi rimando al bel post di Endimione su "Bostonian Library". Ha raccolto le frasi di varie scrittrici (ci sono anch'io!) dedicate all'amore.
Io li leggo mangiando cioccolata... e voi?

2 commenti:

  1. Io ho una teoria a riguardo... la cultura popolare
    (nome pomposo che sta ad indicare la considerazione
    con cui le nostre mamme e nonne accoglievano i
    soliti cioccolatini, tipo al compleanno, Natale e in
    ogni santa occasione) ha forgiato dei maschi incapaci
    di considerarlo un regalo non banale.
    Così, noi povere figlie di questa generazione
    riceviamo solo cose stranissime e originali...
    tranne me che dò indicazioni precise a riguardo,
    tipo il mega cioccolatone tamarro di Snoopy.
    Ma è così cariiiino... e con l'incarto rosa! :-)
    Skyla

    RispondiElimina
  2. Ahahahah, Snoopy... ricordo un dialogo tra lui e Lucy in non so quale vignetta. Lucy rimproverava Snoopy di non essere abbastanza romantico: "Dovresti essere più romantico nei tuoi libri!" gli spiegava. "Ad esempio, in un romanzo che ho letto, un uomo diceva alla sua lei: 'Tu sei pane, aria e respiro per me'. Ecco, dovresti scrivere qualcosa del genere."
    Snoopy ci rimugina un po' e infine si mette a battere sull'immancabile macchina da scrivere. "Tu sei pane, aria e respiro per me", scrive. Poi ci pensa un altro po' e aggiunge: "E biscotti al cioccolato."
    Chocolate wins!
    :) :) :)

    RispondiElimina