lunedì 17 settembre 2012

Questione di clima(x)

Mi piace la pioggia perché posso usare l'ombrello rosso, e dove c'è un ombrello rosso c'è sempre un climax. Diciamo che in un libro, l'ombrello rosso è il momento in crescendo del romanzo — quello che ti fa fare le tre di notte a leggere, per intenderci.
E si può scoprire molto sulle persone in base al loro ombrello, soprattutto sui ragazzi.

(Smettete subito di pensare quello che state pensando.)

C'è chi, noncurante, usa l'ombrello con la marca del benzinaio, e chi ha l'ombrello richiudibile e superfigo, in lega d'alluminio, che porta sempre con sé.
C'è chi non ce l'ha affatto perché bagnarsi fa macho, e chi lo preferisce nero e appuntito perché è un discendente di Jack lo Squartatore.
Poi c'è il collega carino appena assunto, di cui vorresti sapere di più, e il primo giorno che piove lo vedi arrivare con l'ombrello arancione.

L'ombrello arancione è l'anticlimax.

2 commenti:

  1. Che te ridi, io ho il cuore spezzato... ;)
    Arancione... ancora non me la posso prendere.

    RispondiElimina