martedì 3 aprile 2012

Avevo capito tutto



"Avevo 42 anni.
Non permetterò mai a nessuno di dire che questa
è l’età più bella della vita.
Anche perché chi volete che lo dica."
VINCENZO MALINCONICO


Ho letto un libro che, come spesso accade, mi ha innervosito. (Sì, per chi non l'avesse capito — ma davvero c'è qualcuno che non l'ha ancora capito? — ho un caratteraccio.)

Il libro in questione mi ha innervosito perché è un buon libro, originale, scritto con arguzia. Ma  —  dannazione!  — da circa metà in poi il protagonista si trasforma in un insopportabile Gary Stu. Da uomo sensibile e perdente, Vincenzo Malinconico diventa un vittorioso e irritante macho-man: le donne gli cadono ai piedi, la camorra gli cade ai piedi, il mondo gli cade ai piedi.

Perché l'autore mi ha fatto questo?


Nessun commento:

Posta un commento