domenica 12 febbraio 2012

Requiem per un motorino


Ok, lo confesso. I ladri in destrezza mi affascinano, perché non posso fare a meno di immaginarli con la faccia del Cavaliere Nero.

Ma tu, O meschino, proprio il mio motorino dovevi fregare?

Parliamone. Rimini è una distesa di neve. Che te ne fai di un motorino scaccherino e fuori moda?

D'accordo, d'accordo. Forse dalla categoria "rottame" era passato alla categoria "vintage" senza che io me ne accorgessi. Forse il nostro rapporto era diventato impari. Forse è stato solo il destino.

Ma tu, ladro che me l'hai strappato, sappi che non assomigli neanche un po' a Bernard Chatelet.


2 commenti:

  1. Mi stai conquistando, di minuto in minuto, con ogni singolo post, recensione e quant'altro!
    Sei estrosa(e non a casao sei un'autrice di libri), divertente, sarcastica e sincera!
    E poi una cosa ci accomuna, l'affetto o chiamalo l'amore per questi vecchi cartoni!
    Io adoravo il Tulipano Nero, lady Oscar e tutta la mandata di quegli anni!

    RispondiElimina